Maltratta e minaccia di morte la compagna incinta, arrestato un 25enne

Avrebbe offeso, minacciato e picchiato la compagna incinta e avuto comportamenti aggressivi anche nei confronti di altri familiari. Un «continuo clima di violenza», come lo hanno definito gli inquirenti, per cui un 25enne di Riesi (Caltanissetta) è stato arrestato dai carabinieri, in esecuzione di un’ordinanza del giudice per le indagini preliminari, per i reati di maltrattamenti in famiglia, minacce e resistenza al pubblico ufficiale. 

In più occasioni, l’uomo si sarebbe anche scagliato contro gli arredi di casa distruggendoli. L’episodio culminante si è verificato il 29 luglio quando la donna in gravidanza, dopo una lite con l’arrestato, era stata portata al Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Lì il 25enne si sarebbe presentato poco dopo colpendo le porte d’ingresso e pretendendo di vedere la compagna, alla quale già da lontano avrebbe gridato: «Ti ammazzo».

Anche nei confronti dei carabinieri che erano intervenuti, il 25enne ha rivolto urlando minacce e ingiurie: «Vi spacco la testa, arrestatemi e domani ti vengo a prendere. Vi ammazzo, vi prendo a testate». Ammanettato, l’uomo era stato portato in caserma. Nel corso delle indagini, i militari hanno ricostruito i vari episodi di violenza che la compagna e i familiari avrebbero subìto nel tempo. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento