Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Carlentini, picchia e minaccia di morte la compagna
Aveva forzato porta di casa con una bombola del gas

I carabinieri hanno arrestato un 47enne catanese, già noto alle forze dell'ordine, per il reato di maltrattamenti in famiglia. La vittima ha raccontato anni di violenze domestiche. L'uomo adesso si trova nel carcere di Siracusa

Redazione

Foto di: pasja1000

Foto di: pasja1000

Picchiata e minacciata di morte dal compagno convivente, la donna ha telefonato al numero unico per le emergenze. Quando i carabinieri della stazione di Carlentini, insieme all'aliquota radiomobile della compagnia dei carabinieri di Augusta, sono arrivati nell'abitazione, hanno posto fine alla lite nata per futili motivi

La vittima ha raccontato che quello appena avvenuto era solo l'ultimo di una lunga serie di episodi di violenze domestiche e minacce. In passato l'uomo, per entrare in casa nonostante le resistenze della compagna, avrebbe anche forzato la porta d'ingresso usando una bombola del gas - come fosse un'ariete - per colpirla. 

I militari hanno arrestato in flagranza il 47enne catanese, già noto alle forze dell'ordine, perché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. L'uomo è stato portato nella casa circondariale di Siracusa, a Cavadonna, dove rimane a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×