Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Uccide l'ex compagna e la figlia, poi si toglie la vita
Voleva un chiarimento ma ha portato con sè la pistola

Duplice femminicidio seguito da un suicidio nella notte a Mussomeli. A sparare è stato il 27enne Michele Noto, impiegato in una ditta di pompe funebri, uccidendo la 48enne Rosalia Mifsdud e la giovane figlia

Alberto Sardo

Duplice omicidio seguito da suicidio nella notte a Mussomeli, in provincia di Caltanissetta: un uomo di 27 anni, Michele Noto, ha sparato a una donna di 48 anni Rosalia Mifsud e alla figlia di lei Monica Diliberto di 27 anni, uccidendole prima di togliersi a sua volta la vita. 

Il dramma si è consumato in un’abitazione del centro storico. Sul posto sono arrivati i carabinieri, allertati da un vicino di casa. Quando gli uomini dell’Arma e il personale del 118 sono arrivati i tre erano già privi di vita.

Una breve relazione poi interrotta dalla donna. La gelosia e la volontà di avere a tutti i costi un chiarimento. Poi la lite e la tragedia: il duplice omicidio a colpi di pistola prima di rivolgere l'arma contro se stesso. Sembra essere questa in sintesi la dinamica del duplice femminicidio avvenuto questa notte a Mussomeli, il paese più popolato al centro del Vallone. 

Michele Noto era impiegato in una ditta di pompe funebri e appassionato di body building, ha preteso a tutti i costi di avere un chiarimento con Rosalia Mifsud, Rosy per gli amici, con cui aveva avuto una relazione. Un rapporto sentimentale breve, niente di veramente importante almeno per la donna che aveva deciso di troncare. Insieme a Rosalia Mifsud ha perso la vita la figlia di quest'ultima, Monica Di Liberto, avuta dalla donna da un precedente matrimonio. 

Noto voleva un chiarimento ma all'appuntamento ha portato con sé una pistola a tamburo di marca Smith & Wesson che deteneva regolarmente in virtù di un porto d'armi sportivo. Ne è nata una lite in cui la figlia della donna si è frapposta per difendere la madre. Noto ha sparato prima alla sua ex e successivamente alla figlia di lei, quindi ha rivolto l'arma contro se stesso e si è ucciso. 

Questa la scena che si è presentata ai carabinieri intervenuti intorno all'1,30 nell'abitazione delle due donne dopo avere ricevuto la chiamata da un parente delle vittime allertato dai vicini di casa. Sul posto si è recato anche il sostituto procuratore Massimo Trifirò che ha disposto l'autopsia sui corpi. Gli omicidi sarebbero avvenuti poco dopo la mezzanotte. Con certezza fino alle 23 la giovane era in vita. L'ultimo messaggio in chat con il fidanzato segna infatti quell'orario.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews