Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Castelvetrano, truffa sui fondi per l'agricoltura
Terreni intestati a morti, 36 persone indagate

Secondo quanto ricostruito dalla Finanza, iI fascicoli aziendali falsi, riguardanti terreni per oltre 6.000 ettari, hanno consentito di ottenere fraudolentemente titoli per un valore economico complessivo di 720mila euro e contributi per circa 1,7 milioni di euro

Redazione

La Guardia di Finanza di Castelvetrano ha denunciato 36 persone per falso e truffa aggravata per frodi su fondi destinati all'agricoltura. Le indagini sono cominciate dopo la denuncia di un cittadino della Valle del Belice che aveva deciso di riavviare la sua impresa agricola. Quando ha presentato le istanze per l'ottenimento degli aiuti comunitari ha scoperto che alcuni suoi terreni erano gia' condotti da un'altra ditta a lui sconosciuta. 

La Gdf ha scoperto che altre persone, per ottenere indebitamente le contribuzioni, hanno trasmesso all'Agenzia per le erogazioni in agricoltura atti e attestazioni falsi sulla titolarità del diritto di proprietà o altri diritti reali su terreni agricoli. I finanzieri hanno infatti individuato migliaia di particelle catastali, alcune corrispondenti ad aree demaniali, parcheggi di ospedali, strade e appezzamenti incolti, sulle quali sono stati fatti risultare impiantati fantomatici vigneti o altre surrettizie coltivazioni. In alcuni casi sono stati persino riscontrati contratti di comodato d'uso gratuito di terreni stipulati tra il 2013 e il 2018 intestati a persone decedute. 

"In molti casi - dice la Gdf - la truffa è stata effettuata da finti giovani agricoltori ed è stata finalizzata, non solo alla percezione diretta dei contributi, ma anche all'ottenimento illegittimo dei cosiddetti 'titoli', riconosciuti agli agricoltori in misura proporzionale all'estensione dei terreni dichiarati come coltivati. Tali titoli, una volta ottenuti fraudolentemente dai truffatori, potevano essere piazzati sul mercato grazie anche ad apposite piattaforme on line alla stregua di ciò che avviene per gli strumenti finanziari nel mercato borsistico. Ad acquistarli erano solitamente agricoltori operanti in altre regioni d'Italia". 

I fascicoli aziendali falsi, riguardanti terreni per oltre 6.000 ettari, hanno consentito di ottenere fraudolentemente titoli per un valore economico complessivo di 720mila euro e contributi per un importo complessivo di circa 1,7 milioni di euro, dicono i militari. 

(Fonte: ANSA)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×