Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lampedusa, condanna definitiva per ex sindaco
Sei anni e nove mesi di carcere per De Rubeis

La Cassazione ha messo la parola fine alla lunga vicenda giudiziaria che ha coinvolto l'ex primo cittadino dell'isola. Per lui si aprono le porte del carcere di Agrigento. «Da innocente, sconterò la mia pena e ho deciso di scegliere la casa circondariale di Agrigento con tutte le sue problematiche»

Redazione

Va in carcere l'ex sindaco di Lampedusa, Bernardino De Rubeis, dopo che la Cassazione ieri ha confermato la condanna per induzione indebita a dare o promettere utilità: deve scontare 6 anni e 9 mesi, un po' meno della condanna in Appello.

Secondo l'accusa, De Rubeis avrebbe costretto alcuni imprenditori a sborsare delle mazzette in cambio della riscossione di alcuni crediti che le vittime vantavano nei confronti del municipio e di una licenza edilizia per la realizzazione di un complesso turistico. Furono gli imprenditori a denunciare le pressioni. 

È stato lo stesso De Rubeis, su Facebook, a dare la notizia: «Ieri è stata una giornata lunga, un'attesa lacerante... poi è giunta la notizia della condanna da parte della sesta sezione penale della Cassazione. Non poteva essere diversamente, devo dirvi che nel profondo del mio cuore attendevo questa triste notizia. Da innocente, sconterò la mia pena e ho deciso di scegliere la casa circondariale di Agrigento con tutte le sue problematiche. Ma è il carcere che io conosco e dove, nel lontano 2009, mi sono trovato bene e sono stato accolto per 30 giorni come un figlio sbandato e spaesato. Nel mio profondo sono a posto con la mia coscienza nella consapevolezza che prima o poi dovrò essere giudicato da Dio Padre e lui sa e anche bene quale sono le mie colpe». Il riferimento di De Rubeis è al momento in cui scoppiò la vicenda che oggi, dopo otto anni, giunge alla conclusione. Nell'estate del 2009 l'ex primo cittadino fu arrestato con l'accusa di concussione. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×