Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Melilli, plico con proiettili ad avvocato del Comune
«Forse per pareri su centri accoglienza e appalti»

La busta, indirizzata allo studio privato di Stefano Elia, sarebbe arrivata nelle scorse settimane. Il legale è convinto che sia legata all'attività di consulenza all'interno dell'ente locale. Dello stesso avviso anche il primo cittadino Giuseppe Cannata, che ricorda come tutto avvenga «all'alba della campagna elettorale»

Redazione

Un plico con due proiettili, un'intimidazione legata all'attività di consulente legale del Comune. A denunciarla è Stefano Elia, avvocato siracusano che da un anno e mezzo collabora con l'amministrazione comunale di Melilli, in provincia di Siracusa. 

La busta sarebbe arrivata alcune settimane fa nello studio privato del legale, che ha denunciato l'episodio ai carabinieri. «È un gesto vile - commenta Elia -. In questo periodo mi sono occupato di vari procedimenti, rilasciando pareri sull’insediamento di nuovi centri di accoglienza per migranti, sulle varianti al Prg e su gare d’appalto. Evidentemente qualcuno non ha gradito alcune mie decisioni e ha inteso manifestarlo in questo modo». 

Elia esclude che la vicenda possa avere collegamenti con l'attività privata e dello stesso avviso è anche il sindaco Giuseppe Cannata. «Il fatto che l'episodio sia avvenuto all'alba della campagna elettorale - ha detto il primo cittadino - è preoccupante. Conosco bene l’avvocato Elia, è un serio professionista e un uomo per bene. Svolge il suo ruolo pubblico nella massima trasparenza».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×