Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Neonata morta, l'assessore Borsellino all'Ars
Crocetta: «La sua relazione andrà alle procure»

L'assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino ha riferito all'Assemblea regionale sullo stato delle ispezioni negli ospedali coinvolti nel caso della piccola Nicole, morta sull'ambulanza dopo non aver trovato posto nelle Unità di terapia intensiva neonatale etnee. E, in risposta al ministro Lorenzin, ha ricordato: «L'ho avvertita io stessa»

Redazione

«Si è paventato il commissariamento dell'assessorato mentre l'assessorato stava ancora raccogliendo informazioni». Risponde così Lucia Borsellino, assessore regionale alla Sanità, all'ipotesi paventata dal ministro della salute Beatrice Lorenzin, che ha ipotizzato il provvedimento poche ore fa alla Camera dei deputati nel corso di una relazione sul caso della morte lo scorso 12 febbraio di una bambina appena nata nella clinica privata Gibiino di Catania, Nicole, mentre l'ambulanza su cui era a bordo si dirigeva verso l'ospedale di Ragusa, dopo che le unità di terapia intensiva neonatale degli ospedali catanesi avevano riferito di essere senza posti disponibili. Secondo quanto riferito da Borsellino all'Assemblea regionale siciliana la notizia della morte della bambina è stata da lei appresa dalla stampa «mentre mi trovavo in assessorato. In serata ho anche informato il ministro, chiedendo subito di poter effettuare una ispezione congiunta. Nel giro di poche ore ho appreso sempre dalla stampa dell'invio di ispettori ministeriali». La relazione, secondo quanto annunciato dal presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta «verrà inviata alle procure». Crocetta ha anche riferito di considerare la richiesta di dimissioni della figlia del giudice Paolo Borsellino, ucciso dalla mafia nel '92, arrivata all'indomani dell'episodio come «rientrata»

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×