Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lampedusa, al via il piano per alleggerire l'hotspot
Trasferimenti a Pozzallo, Porto Empedocle e Augusta

Entro lunedì i profughi dovrebbero trovare altra collocazione. Al momento nella struttura di contrada Imbriacola ci sono migliaia di persone in condizioni che sono state definite disumane

Redazione

Sono state giornate tese a Lampedusa. Nell'hotspot di contrada Imbriacola, la concentrazione di migranti ha spinto più di un esponente delle istituzioni a parlare di «condizioni disumane». Sono migliaia i profughi presenti nel centro di identificazione, nonostante la capienza ufficiale sia di poche centinaia. Oggi è partito il piano per alleggerire la pressione sulla struttura, con i primi trasferimenti: saranno seicento quelli che verranno portati a Porto Empedocle. La nave San Marco della Marina militare tornerà a Lampedusa per caricare altri seicento migranti e trasferirli a Pozzallo

Domenica altri 150 arriveranno a Porto Empedocle con una motovedetta della guardia di finanza. Due imbarcazioni della guardia costiera, invece, caricheranno 128 migranti con destinatazione sempre Porto Empedocle. Lunedì, infine, la San Marco trasferirà i restanti 400 migranti ad Augusta. In totale saranno 1878 i profughi che lasceranno l'isola delle Pelagie.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×