Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Musumeci contro critiche e scelte del governo nazionale
«Io un personaggio scomodo in una terra di paradossi»

Il presidente della Regione Siciliana sottolinea come in tutti i sondaggi risulti vincente. Eppure fa notare «gli attacchi subiti dal fuoco amico». Non si dimette, ma è pronto a un'eventuale candidatura. «Ho un impegno col popolo siciliano», afferma

Umberto Triolo

Foto di: Nello Musumeci su Facebook

Foto di: Nello Musumeci su Facebook

Solo. Nello Musumeci si presenta da solo per dire che è pronto al passo «di lato per il bene della colazione di centrodestra». Non si dimette, dunque, ma è pronto a mettere da parte la sua ricandidatura alla presidenza della Regione per non dividere la colazione che lo ha sostenuto in questi anni. Si definisce, però, anche «scomodo in una terra di paradossi». Perché, e a più riprese ricorda, «in tutti i sondaggi risulto vincente». Non è quindi preoccupato per i fischi ricevuti al teatro antico di Taormina né per gli attacchi subiti nell'ultimo anno dal «fuoco amico» cioè da alcuni parlamentari all'Assemblea Regionale Siciliana di maggioranza. Piuttosto punta il dito contro il governo nazionale sostenuto dal Movimento 5 Stelle e dal Partito Democratico dimenticando gli alleati Forza Italia e Lega (che in Sicilia si presenta come Prima l'Italia).

Durante i suoi venti minuti, Musumeci non parla mai di resa. Anzi tiene a precisare che non si dimette. «Ho un impegno – ha detto - con il popolo siciliano che servirò rimanendo con la schiena dritta, con lo stesso entusiasmo del primo giorno. Andrò avanti a programmare e aprire nuovi cantieri. La mia è una scelta di responsabilità». Smentisce, anche, qualsiasi richiesta di poltrona a livello nazionale in cambio della sua non ricandidatura. «Non accetto compromessi – ha proseguito – e Giorgia Meloni conosce la mia morale e io la sua fermezza». Toni decisi e cordiali per la sua leader dato che nel frattempo è entrato in Fratelli d'Italia, segnando così un cambio di marcia rispetto ad alcuni anni fa quando lasciò, tra le polemiche, Alleanza Nazionale per inaugurare Alleanza Siciliana e poi Diventerà Bellissima.

Il sipario, quindi, resta aperto. La scena continua ad essere impegnata. «Ogni ulteriore considerazione – sottolinea – sarà resa nota al momento opportuno, in altre occasioni. Mi fa ridere quando si dice che non parlo con i partiti o che non passo la palla, non faccio toccare la palla. Ci sono palle e palle. Di diverso colore. Ci sarà un momento per parlare delle palle. Anche di quelle che sono pericolose toccare. Siamo in Sicilia». Il riferimento, non tanto sottinteso, è alle dichiarazioni del presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana Gianfranco Micciché, leader azzurro in terra di Sicilia, che aveva detto proprio che Musumeci non passa la palla. Una metafora calcistica, a questo punto, che vedrà la resa dei conti nello spogliatoio e dove si capirà chi ha scassato il centrodestra non a parole ma con i fatti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×