Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

La nave dell'estrema destra soccorsa da una ong
«Aiutiamo chi è in pericolo senza fare distinzioni»

La C-Star ha avuto un'avaria a un motore mentre navigava in acque internazionali, tra la Tunisia e la Libia. Così ha chiesto aiuto e il centro di coordinamento dei soccorsi ha inviato in suo aiuto l'imbarcazione dell'organizzazione tedesca Sea Eye

Redazione

La nave C-Star, della formazione di estrema destra Generazione identitaria, ha avuto bisogno dell'aiuto della ong Sea-Eye, la più vicina alla sua posizione, a causa di un'avaria al motore mentre era in navigazione tra la Tunisia e la Libia, in acque internazionali. 

Secondo quanto riferisce l'Ansa, la segnalazione del problema della C-Star è stata raccolta da una delle navi inserite nel dispositivo Eunavformed, la missione europea al largo della Libia. Questa, a sua volta, ha avvisato il Centro di coordinamento dei soccorsi che ha dirottato la Sea Eye verso la nave anti migranti. 

Le difficoltà sono state confermate dalla stessa Defend Europe. «La C-Star - scrive l'organizzazione - è incorsa in un problema tecnico di lieve entità durante la notte. Al fine di risolverlo prima che la nave entrasse in zona Sar e navigasse in prossimità di altre imbarcazioni, il motore principale si è spento. Questo comporta che per il regolamento internazionale per prevenire abbordi in mare (Colreg), l'imbarcazione è considerata senza comando, e ciò è stato comunicato alle navi in prossimità, conformemente al regolamento». Il problema, conclude Defend Europe, «sta per essere risolto».

La C-Star ha l'obiettivo di controllare le imbarcazioni delle ong che salvano migranti e affiancare la guardia costiera libica nell'azione di contrastarle e limitarne l'operatività. Nei giorni scorsi la spagnola Pro Active Open Arms ha denunciato, pubblicando audio e video, le minacce e poi gli spari in aria da parte dei libici. 

Adesso però Generazione identitaria usufruisce dell'aiuto di una di queste ong, la tedesca Sea Eye. È proprio quest'ultima a rendere noto l'episodio. «Siamo stati contattati dal Mrcc (il Centro di coordinamento dei soccorsi) per fornire aiuto alla Cstar - ha scritto in un tweet - l'equipaggio si sta dirigendo verso la nave». Il presidente dell'organizzazione, Michael Busch Heuer sottolinea: «Aiutare in situazioni di pericolo è il dovere di chiunque sia in mare - senza distinzioni di origine, colore, religione o mentalità».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×