PostaDelCuore #5, «attenzione ai traditori seriali»

Scrive un’anonima:
«Cari Flaminia e Lucio, sono molto innamorata di un uomo che per me ha lasciato la donna con cui
viveva
. Il nostro amore è bruciante, appassionatissimo. Abbiamo sfidato il mondo per poter stare
insieme. Ma, alcuni mesi fa, ho scoperto che lui non ha mai smesso di vedere un’amante con cui
tradiva già la sua compagna
. Ne aveva più di una, me lo aveva confessato agli inizi lui stesso. Davo
per scontato che questo modo di comportarsi fosse finito, visto che diceva di essere (e me lo dimostra
ancora) pazzo di me. Mi ha chiesto perdono, si è giustificato con l’abitudine. Io sto cercando di
dimenticare questa roba perché voglio davvero stare con lui ma non riesco proprio a capire come sia
possibile, amare tanto una persona e tradirla allo stesso tempo. Le scappatelle non dovrebbero
essere tipiche di un rapporto un po’ stanco e consumato? Come ha potuto scrivere
contemporaneamente a me messaggi infuocati e con l’altra accordarsi per l’incontro?».

La risposta di Flaminia 
C’è chi può e chi non può, carissima. Sono convinta che non tutti gli uomini siano capaci
di arrivare a tanto. Sei stata sfortunata a innamorarti di un traditore seriale simile, e capisco
benissimo la tua sofferenza e i tuoi dubbi. Vorrei poterti togliere la prima ma è impossibile. Ti tolgo
allora i secondi: lo rifarà. Anche se ti ha detto che con lei adesso ha chiuso, ti dico che al 100 per cento ti
tradirà ancora
, con lei e/o con altre. E in futuro potrebbe anche lasciarti per una nuova donna, come
già ha fatto per te. Perché uomini così non amano, non sono capaci, sono innamorati solo di se stessi
e delle emozioni che provano e che devono essere ogni volta nuove
. Ti lascio con un consiglio di
lettura, cerca un libretto uscito venti anni fa ma sempre valido, è leggero e divertente ma tanto tanto
vero: Il teorema della mucca nuova di Laura Zigman. Poi rifletti sul caso di continuare una storia
che ti farà molto soffrire. 

La risposta di Lucio 
Cara, in un’epoca nella quale le persone sono banderuole e cambiano gusti e idee a
ogni piè sospinto
, dovresti apprezzare la costanza di un uomo che mantiene un rapporto stabile
duraturo con la sua donna, malgrado la presenza della precedente e adesso la tua. Perché tu guardi
la cosa dal tuo personale punto di vista. Vedila così: lui è sempre stato con questa donna, tu e la
precedente siete le amanti
. Fatto? Adesso decidi tu se vuoi continuare a essere la sua amante, o no.
Potrebbe anche piacerti. Ma ricorda sempre che il lupo perde il pelo… Stammi bene, che la vita è breve.

***

Scrive Francesca, 20 anni:
«Ciao Flaminia e ciao Lucio, sono Francesca una ragazza di 20 anni, sono innamorata di un ragazzo che quando è con me parla, ride, ascolta, ma se siamo in gruppo non mi calcola. Le ragazze dei suoi
amici sono tutte più magre e disinibite, ma io non riesco. Perché se gli vado bene quando siamo soli,
non vado bene in gruppo?».

La risposta di Flaminia
Ma hai provato a chiederlo a lui? Ok, forse sì e lui nega, svicola o si arrabbia. E allora sai
che ti dico? Fai come lui. Esci da questo guscio di timidezza, parla, ridi, con tutte e tutti senza
calcolarlo più di tanto
. Non c’è bisogno di essere scontrosa con lui, semplicemente comportati come
se lui fosse un amico come gli altri. Devi forzarti un po’ ma ti farà bene, le ragazze dei suoi amici
magari saranno pure simpatiche anche se col grosso difetto di essere tutte magre… E poi vedremo,
raccontaci come va, se ti va. 

La risposta di Lucio 
Francesca, non è che sei un po’ possessiva? Se si è in gruppo, ci si relaziona anche con gli altri
componenti del gruppo, no? Le altre sono più magre? Peggio per loro. Curvy è bello, credimi. E poi,
20 anni. Magari lui è un po’ timido in gruppo e giudica fuori luogo le effusioni in presenza di terzi. In
ogni caso, penso che parlargliene sia la cosa migliore che puoi fare.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento