Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regione, sei milioni per contrastare la disoccupazione
Lagalla: «Opportunità importante pure per le aziende»

Inserire i giovani nel mondo del lavoro e aumentare competitività. È questa l'iniziativa messa della Regione in collaborazione con aziende ed enti di formazione per rilanciare l'occupazione. L'assessore regionale: «Soddisfatti per la partecipazione»

Redazione

Foto di: John Schnobrich

Foto di: John Schnobrich

Quarantadue progetti per un totale di circa sei milioni di euro. Il finanziamento, legato al bando promosso dall'assessorato regionale alla Formazione e al Fondo sociale europeo, ha l'obiettivo di curare le qualificazioni e le competenze di disoccupati e inoccupati e permettere un migliore inserimento nel mondo del lavoro e innalzare i livelli di competenza professionale in alcuni settori: da dall'agroalimentare alla manifattura, dall'artigianato all'edilizia e al terziario. 

I progetti saranno svolti dagli enti di formazione che hanno presentato domanda per istituire i percorsi per permettere l'inserimento dei candidati nelle aziende convenzionate. L'iniziativa rientra nella programmazione 2014-2020 del Po Fse Sicilia. La graduatoria provvisoria del bando, scaduto il 30 novembre, è stata pubblicata sul sito istituzionale. Sono 71 gli enti professionali che hanno presentato domanda di partecipazione: di questi, solo 42 sono stati ammessi a finanziamento, 22 richieste sono state accettate ma non saranno immediatamente ammesse a finanziamento per incapienza della dotazione finanziaria. L'assessorato si adopererà a integrare le risorse per consentire il completo scorrimento della graduatoria

«Grazie a queste iniziative riusciremo a portare la formazione dentro le imprese - ha sottolineato l'assessore Roberto Lagalla - Offriremo nuove opportunità occupazionali ai nostri giovani creando le condizioni per un loro stabile inserimento in azienda. Contemporaneamente, con la creazione di nuove abilità e aggiornamento delle competenze, puntiamo ad apprendere la competitività delle imprese. Siamo soddisfatti della grande partecipazione delle aziende della nostra regione al progetto - conclude Lagalla - Un segnale importante nonostante il periodo di difficoltà dovuto all'emergenza epidemiologica». 

Al bando hanno risposto grandi gruppi imprenditoriali come Costa Crociere, Latterie Ragusane, Zappalà, Aeroviaggi Spa, Fondazione Taormina Arte, Operazioni e servizi portuali Palermo e Porto turistico di Capo d'Orlando spa. Ciascun ente, in forma singola o associata, ha presentato una proposta progettuale che prevede un percorso formativo in aula e una seconda parte in azienda attraverso un tirocinio formativo in impresa. Entro i sei mesi dalla fine, è garantito un risultato occupazionale attraverso l'inserimento in azienda di un numero di partecipanti non inferiore al 25 per cento del totale, con un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato o determinato. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×