Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Eleven Sports, la tv della Lega Pro che non si vede
Dopo disservizi partite a novembre saranno in chiaro

La piattaforma fondata da Andrea Raddrizzani ha annunciato la visione gratuita dei match. Alla base streaming a singhiozzo e black out che hanno fatto infuriare gli abbonati. In mezzo un contratto milionario e gli «svariati attacchi informatici»

Redazione

Eleven Sports è la piattaforma telematica che permette agli abbonati, almeno sulla carta, di potere seguire tutte le partite del campionato di serie C. Manna dal cielo per la terza serie in un settore, quello del calcio, in cui i diritti Tv sono da sempre motivo di scontro a causa dei grandi guadagni, ma soltanto in serie A. Qualcosa però non gira per il verso giusto nemmeno nelle categorie minori. Nonostante circa 70mila abbonati la multinazionale ha deciso di consentire la visione in chiaro delle partite. Una posizione ufficialmente giustificata da generici e svariati «attacchi informatici», si legge nella pagina Facebook di Eleven Sport. «Per questo, per tutto il mese di novembre, abbiamo previsto la trasmissione gratuita di tutte le partite di Serie C». Una decisione senza più di tante alternative dovuta a uno streaming al passo di lumaca e ai continui black out durante la visione delle partite. 

La piattaforma, con base a Londra, fa riferimento all'imprenditore Andrea Radrizzani, 46 anni originario della provincia di Milano. Noto per possedere le quote di maggioranza della squadra di calcio del Leeds United, tornata recentemente e calcare i campi del massimo campionato inglese. Eleven Sports, invece, è stata fondata nel 2015 ed è sbarcata in Italia due anni dopo grazie all'acquisto delle quote di SporTube. Adesso è praticamente l'unico servizio che offre le partite di serie C, in cui militano Catania e Palermo.  

Come riporta un articolo de Il Fatto Quotidiano Eleven verserebbe alla Lega, che è editrice del canale, diritti per circa un milione di euro, cifra non ufficiale perché protetta da accordi di riservatezza. A sue volta la Lega, prosegue Il Fatto, versa dei soldi alla società Netco per consentire la messa in onda di 30 partite a giornata. Il valore dei diritti, compresivi di tv locali e radio, avrebbero un valore che aumenta fino a circa due milioni di euro. Esclusi i costi di produzione alle squadre resterebbero somme variabili tra 20 e 30mila euro. Praticamente degli spiccioli. Gli utenti abbonati invece per avere garantita la visione dei match possono scegliere tra due offerte: mensile al prezzo di cinque euro o annuale a 50 euro. L'ultimo bilancio della piattaforma di Radrizzani però si sarebbe chiuso in rosso, nonostante un fatturato di quattro milioni di euro

L'ultimo capitolo di questa vicenda ha visto invece la presa di posizione di Luigi De Laurentis, presidente del Bari e figlio di Aurelio, al vertice del Napoli. Il patron ha bollato come «buffoneria folle» la situazione. Ma le sue parole sono state mal digerite dal presidente della Lega Francesco Ghirelli che, attraverso una nota, si è detto sorpreso «perché sono due mesi che mi parla di un presunto accordo tra Eleven e Sky che nessuno ha mai visto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×