Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid-19, due Comuni siciliani diventano zona rossa
Ad Agira e Salemi vietati spostamenti fino al 15 aprile

L'ulteriore restrizione è stata decisa dal presidente della Regione Siciliana in accordo con i sindaci dei due centri dell'Ennese e del Trapanese. Troppi i casi di positivià al virus in queste settimane

Redazione

Due Comuni siciliani sono stati dichiarati zona rossa. Si tratta di Agira, in provincia di Enna, e Salemi, nel Trapanese. La novità di queste ore è stata annunciata dal presidente della Regione Siciliana d'accordo con i sindaci. 

La disposizione prevede che fino al 15 aprile nei due paesi vigerà il divieto d'ingresso e uscita e la sospensione di ogni attività degli uffici pubblici. A fare eccezione i servizi essenziali e di pubblica utilità e le persone che esercitano attività consentite sul territorio in base a quanto previsto dal decreto di ieri del presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte. 

L'irrigidimento della misura segue l'aumento preoccupante dei casi positivi al nuovo coronavirus. Ad Agira finora sono nove le persone che hanno contratto l'infezione, tre di loro sono decedute. A Salemi, invece, dove in questi giorni ha fatto discutere la scoperta di una festa di compleanno a cui hanno partecipato centinaia di persone alcune delle quali poi risultate positive. Al momento, nel centro del Trapanese sono 15 le infezioni diagnosticate, ma si attende il responso su altri 21 tamponi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews