Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

I sottili equilibri dietro l'assessorato da dare alla Lega
Occhi puntati di Forza Italia tra provocazioni e accordi

Il Carroccio vorrebbe l'Agricoltura ma da spodestare c'è Edy Bandiera. I berlusconiani? Sarebbero disposti a farlo ma solo a una condizione che ha il sapore della sfida. Tutto potrebbe concludersi cercando di mantenere l'unione all'interno del centrodestra

Simone Olivelli

La Lega, l'assessorato vacante, il coronavirus. Se tra i primi il collegamento è evidente, per la possibilità che il Carroccio entri nella giunta Musumeci, andando a occupare il posto ai Beni culturali lasciato dal compianto Sebastiano Tusa, sembrerebbe più difficile trovare un minimo comune denominatore con il Covid-19. Tuttavia l'epidemia, che sabato ha portato il presidente Nello Musumeci in isolamento, potrebbe avere indirettamente una ricaduta anche sugli equilibri politici regionali e, in modo particolare, sul rimpasto atteso per metà mandato e che, con la formazione del gruppo leghista all'Ars, è diventato necessario per dare soddisfazione ai nuovi azionisti della maggioranza.

Prima di raccontare questa storia, va fatta una premessa: tutto è accaduto quando il coronavirus era una preoccupazione ancora sostanzialmente lontana dalla Sicilia. Con appena tre casi positivi a Palermo, presto individuati e isolati. La situazione poi si è evoluta giorno dopo giorno, con la comparsa del cluster a Catania, le positività ai tamponi provenienti anche da altre province e i timori amplificati dal ritorno in Sicilia di migliaia di emigrati dal Nord. Un fenomeno che ha avuto un peso nella decisione del governo nazionale di estendere a tutto il Paese la zona rossa.

Adesso i fatti. A fine febbraio, Gianfranco Miccichè, nelle vesti di commissario di Forza Italia nell'isola, ha recapitato a Nello Musumeci un messaggio ben preciso: le aspettative leghiste di entrare nel governo regionale non possono essere soddisfatte se la poltrona ambita è quella dell'assessorato all'Agricoltura, attualmente guidato da Edy Bandiera. Una condizione non trattabile, a meno di pregiudicare gli accordi pre-elettorali e incrinare ancor più un rapporto che, tra Miccichè e Musumeci, non è mai stato idilliaco. Dal canto suo, però, il governatore deve fare i conti con le sirene di Salvini, che dopo essersi dimostrato aperto a una federazione con Diventerà Bellissima vuole recitare una parte di protagonista anche nell'Isola.

Che fare allora? A offrire la soluzione è stato Miccichè. «La Lega vuole a tutti i costi l'Agricoltura? Ok, allora si faccia una rotazione: la Salute vada a Forza Italia», avrebbe proposto il commissario di Berlusconi in Sicilia. Davanti a quella che ha tanto il sapore della provocazione, la domanda di Musumeci sarebbe sorta spontanea: «E Razza?». Stavolta a trovare risposta al quesito sarebbe dovuto essere il presidente in persona, la cui fiducia nell'assessore catanese non è mai stata in discussione.

A questo punto, a dare una frenata a ogni possibile turbolenza è arrivata la cronaca. Da giorni monopolizzata dall'emergenza coronavirus, tra nuovi casi e misure di contenimento che ancora non sembrano essere state pienamente accolte dalla popolazione. Una situazione ben più seria delle logiche di partito e che con molta probabilità rimanderà al futuro ogni possibile drastico cambiamento in giunta. Lasciando ai neonati leghisti - guidati da fuori l'Isola dal comunque presente senatore Stefano Candiani - un debutto ai Beni culturali. Anche perché di altri incontri in programma nell'agenda di Musumeci non possono essercene, almeno di presenza. La quarantena domiciliare non lo consente.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews