Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Inquinamento, nuova legge all'Ars siglata Forza Italia-M5s
Più controlli su industrie, sanzioni fino a revoca concessioni

Approvata la nuova norma regionale che prevede una rete integrata a cui far affluire i dati delle centraline collocate nei siti più inquinanti. Ma anche oggi non sono mancati i momenti di tensione nella maggioranza di governo

Miriam Di Peri

Foto di: atlante italiano dei conflitti ambientali

Foto di: atlante italiano dei conflitti ambientali

Un nuovo sistema di monitoraggio integrato dell’aria e dei livelli di inquinamento che consentirà di intervenire simultaneamente in caso di emissioni oltre i limiti di legge. È stato approvato questo pomeriggio in Assemblea regionale siciliana un disegno di legge frutto della sintesi fatta in commissione Ambiente tra due diverse proposte normative firmate rispettivamente da Giorgio Pasqua (Movimento 5 stelle) e Tommaso Calderone (Forza Italia). La norma prevede che l’Arpa acquisirà automaticamente i dati raccolti sia dalle centraline pubbliche, che da quelle (tecnologicamente più avanzate) che gli impianti privati hanno installato per legge al fine di ricevere l’Aia, l’autorizzazione integrata ambientale. La nuova normativa siciliana prevede sanzioni pesanti (fino a 300mila euro) fino alla revoca delle concessioni per le multinazionali e le imprese che operano nelle aree industriali della Sicilia, da Siracusa a Priolo, da Pace del Mela a Gela, fino a Mellili e Milazzo

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews