Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, incendiata sotto casa l'auto di un giornalista 
«Sono scosso e arrabbiato, non si può lavorare così»

Sul caso sta indagando la squadra mobile di Siracusa che in mattinata ha sentito il giornalista. Prima pista, «ma al momento è una logica deduzione» precisano gli investigatori, è quella sul lavoro del cronista di nera del Giornale di Sicilia

Salvo Catalano

«Mi ha avvertito la telefonata di un parente, "Ci sono i vigili del fuoco sotto", io non mi ero accorto di nulla. Mi ha stupito, perché qualche ora prima avevo scritto di una striscia di intimidazioni a Pachino proprio di auto bruciate. Mi ha sorpreso vederla ora nei miei confronti». Gaetano Scariolo è un giornalista che da vent'anni a Siracusa si occupa di cronaca nera e giudiziaria. Stanotte qualcuno ha dato fuoco alla sua auto, parcheggiata nei pressi della sua abitazione. 

Poco dopo mezzanotte le fiamme sono state segnalate da alcuni passanti e sul posto sono arrivati i soccorsi. Secondo quanto emerso finora, qualcuno avrebbe cosparso di liquido infiammabile il cofano della Ford Fiesta, appiccando poi l'incendio. 

Sul caso sta indagando la squadra mobile di Siracusa che in mattinata ha sentito il giornalista. Prima pista, «ma al momento è una logica deduzione» precisano gli investigatori, è quella del lavoro di Scariolo. La polizia vuole setacciare tutti gli ultimi casi di cui si è occupato. Ma non solo. Nelle prossime ore verranno acquisiti i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona, alla ricerca di elementi utili. «È prematuro dare indicazioni adesso sul possibile movente - dicono gli investigatori - siamo all'alba dell'indagine». Intanto messaggi di solidarietà a Scariolo arrivano da Assostampa, cittadini, attivisti e politici di Siracusa.

«Sono scosso e provo una profonda rabbia - racconta Scariolo a MeridioNews - uno non può neanche lavorare, devi avere paura che ti incendiano i mezzi con cui ti rechi a lavoro». L'auto bruciata viene usata anche dalla moglie psicologa. Ma i primi approfondimenti della polizia si concentrano sull'attività di giornalista di Scariolo. «Mi occupo di tutta la cronaca nera e dei processi della provincia di Siracusa, da Pachino a Lentini, il ventaglio delle ipotesi su chi possa essere stato è ampio». 

Da mesi nella città di Siracusa si registra un'escalation di auto bruciate. Non passa giorno in cui nei comunicati della Questura non ci sia la segnalazione di un rogo. «È vero - sottolinea Scariolo - è una sequenza mostruosa, ne scrivo sempre, e dietro ci sono le storie più disparate, dalle intimidazioni di imprenditori a storie sentimentali. Ne ho parlato anche con gli investigatori, sembra proprio una caratteristica alla siracusana». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×