Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, padre gesuita mura entrata della chiesa
«Messaggio simbolico sul tema dell'accoglienza»

L'episodio è avvenuto ieri sera a Santa Maria della Scala, in occasione della visita dei sepolcri. I fedeli per accedere hanno dovuto procedere attraverso un percorso alternativo. All'interno poi hanno trovato due giovani migranti che distribuivano del pane

Simona Arena

Foto di: stampalibera.it

Foto di: stampalibera.it

Un muro di mattoni ha impedito l’accesso alla chiesa di Santa Maria della Scala dei padri gesuiti a quanti, ieri notte a Messina, andavano a visitare i sepolcri. Una provocazione quella ideata da padre Felice Scalia, che guida la chiesa, in occasione del giovedì santo per richiamare i fedeli ai temi dell’accoglienza e dell’ospitalità. Per entrare si doveva percorrere un sentiero illuminato da tante candele che faceva accedere in chiesa da una porta laterale. Lungo il tragitto dei cartelli che chiedevano al visitatore: «Chi cercate?», «Ero straniero, mi hai accolto?». Una volta all’interno della chiesa i fedeli hanno trovato delle foto accompagnate dalla didascalia «muro di razzismo» e due giovani migranti che hanno distribuito del pane. 

«Siete stati accolti da chi noi non abbiamo accolto», ha precisato padre Scalia «e il muro è la provocazione per riflettere sull’accoglienza e l’ospitalità che noi offriamo agli altri». Un gesto forte e simbolico con un muro di mattoni, alto, spesso, possente a impedire l’accesso per suscitare una domanda: «Sappiamo demolire muri separatori tra noi, posti come barriere con gli altri, in famiglia, nella società?». A dare una speranza era la sorgente di luce retrostante, «intangibile poiché volontariamente interclusa tra l’uscio dell’ingresso principale e il muro». Ecco, perché l’invito una volta dentro la chiesa, è stato quello di prendere una candela, accenderla e propagare «quella piccola fiammella fino a farla diventare, insieme alle altre, forte fascio luminoso di speranza».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×