Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Serie C, Trapani fallisce sorpasso alla Juve Stabia
Successi per Catania, Siracusa e Sicula Leonzio

I granata escono sconfitti dal Menti per 2-0 con reti di Carlini e dell’ex Canotto. I rossazzurri invece ribaltano il risultato (2-1 al Bisceglie) dopo il vantaggio dei pugliesi. Vittorie pesanti in chiave play off per i bianconeri (0-1 con la Reggina) e in chiave salvezza per gli aretusei (3-0 alla Vibonese)

Luca Di Noto

Foto di: sito ufficiale Trapani Calcio

Foto di: sito ufficiale Trapani Calcio

Si sono giocate quest’oggi le gare valevoli per la 34^ giornata del campionato di serie C, girone C. Quattro le siciliane scese in campo:

Juve Stabia-Trapani 2-0

Non riesce al Trapani il sorpasso in vetta alla classifica. I granata vengono sconfitti al “Menti” dalla capolista Juve Stabia che si impone per 2-0. Ritmi alti sin dai primi minuti, le due squadre si affrontano a viso aperto ma sono i padroni di casa ad avere le occasioni migliori nel primo tempo, con un gol di Canotto che viene annullato per fuorigioco. Nella ripresa il Trapani tiene per una ventina di minuti, ma la pressione dei campani viene premiata al 65’: palla di Elia in mezzo per Carlini che fa 1-0. Dieci minuti più tardi ecco il raddoppio dell’ex di turno, Canotto, che mette in rete su servizio di Paponi. La Juve Stabia vola così a 68 punti, a quattro lunghezze di distanza dal Trapani che resta al secondo posto.

Catania-Bisceglie 2-1

Vittoria in rimonta e pronto riscatto dopo la sconfitta con la Viterbese per la formazione di mister Novellino che comunque non ha impressionato al cospetto di un avversario sicuramente inferiore. La gara è equilibrata nelle prime battute e gli etnei fanno la partita, gli ospiti ci provano con Giacomarro e colpiscono poco dopo la mezz’ora con Longo che, complice anche una leggera deviazione, firma lo 0-1. Si va al riposo tra i fischi del pubblico e nella ripresa i ritmi restano bassi. La squadra di casa riesce a capovolgerla soltanto nel finale, con il pari di Di Piazza che arriva all’83’ e il gol vittoria firmato da Esposito in pieno recupero. Con questo successo il Catania sale a quota 60 punti, a quattro lunghezze dal Trapani.

Reggina-Sicula Leonzio 0-1

Basta una rete firmata alla mezz’ora da Marano alla Sicula Leonzio per fare bottino pieno al “Granillo” e battere di misura la Reggina, lanciando così la volata finale alla ricerca dei play off. I ragazzi di mister Torrente salgono infatti a quota 42 punti agganciando la Vibonese in decima posizione. Gli amaranto gestiscono meglio il possesso palla e collezionano le migliori occasioni nel primo tempo, poi alla mezz’ora è Marano su cross di Russo a battere Confente e a realizzare il gol che vale tre punti. Nella ripresa i calabresi provano il tutto per tutto, ma i bianconeri tengono il vantaggio.

Siracusa-Vibonese 3-0

Successo pesantissimo in ottica salvezza per il Siracusa di mister Raciti che si impone con un secco tris sulla Vibonese. Dopo un primo tempo chiuso a reti bianche e con poche occasioni da una parte e dall’altra, nella ripresa a sbloccare la contesa è Bertolo al 71’ con un colpo di testa. I calabresi sono in bambola e restano in dieci per l’espulsione di Malberti (doppia ammonizione) così i siciliani dilagano con le reti di Vazquez all’81’ su rigore e Catania all’85’. Con questa vittoria il Siracusa sale a quota 33 punti, avvicinando ulteriormente la salvezza. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews