Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Montante sta male, trasferito nel carcere di Agrigento
Legale: «Mancano riscaldamenti, struttura non idonea»

L'ex numero uno di Sicindustria si trova da una settimana nel carcere Petrusa, in attesa di una nuova perizia sulle sue condizioni di salute. La difesa ne ha chiesto la scarcerazione e adesso lamenta che la nuova destinazione «è peggiore di quella precedente»

Salvo Catalano

Antonello Montante è stato trasferito dal carcere di Caltanissetta a quello di Agrigento. Il giudice per l'udienza preliminare aveva disposto il trasferimento, alla luce delle condizioni di salute del detenuto, e il Dipartimento penitenziario la scorsa settimana ha scelto la casa circondariale Petrusa di Agrigento. 

I legali dell'ex numero uno di Confindustria Sicilia - a processo, con rito abbreviato, con l'accusa di corruzione, favoreggiamento, rivelazioni di segreto d'ufficio e accesso abusivo al sistema informatico - avevano chiesto la scarcerazione e la rimessione del processo, sostenendo che i pubblici ministeri di Caltanissetta siano condizionati e che un contropotere mafioso ha indotto le indagini contro Montante. 

Il giudice ha disposto una nuova perizia per valutare le condizioni di salute e psicologiche dell'imprenditore. «Già una prima perizia ha ritenuto che non fosse idoneo a stare in carcere - spiega a MeridioNews l'avvocato Giuseppe Panepinto che, insieme a Carlo Taormina, difende Montante - il gup ha diposto una nuova perizia collegiale e intanto il trasferimento in una struttura più idonea. Solo che il carcere di Agrigento, a nostro avviso, non lo è affatto. Anzi, le condizioni sono peggiorate, per questo abbiamo presentato una nuova istanza affinché venga accertata l'assoluta non idoneità della struttura».

Sulla patologia che affligge Montante rimane il riserbo. La difesa ricorda solo che, ancora prima di essere arrestato (cioè nel maggio del 2018), «aveva messo in programma un intervento chirurgico che non è stato fatto». Il legale lamenta l'assenza nel carcere di Agrigento «dei riscaldamenti, dell'acqua calda in cella, e di servizi igienici adeguati». Il Dap ha ritenuto l'istituto Petrulla più adatto a quello di Caltanissetta perché dovrebbe garantire una migliore assistenza sanitaria, anche dal punto di vista psicologico.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×