Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sistema Siracusa, rinviato a giudizio l'ex pm Longo
Insieme a lui anche i due tecnici Cirasa e Perricone

La prima udienza con rito ordinario è stata già fissata per il prossimo 21 novembre. Ieri il gup di Messina ha rigettato le richieste di patteggiamento ritenendo incongrue le ipotesi di condanne. Continuano le indagini sull'avvocato Giuseppe Calafiore

Marta Silvestre

Foto di: lacivettapress.it

Foto di: lacivettapress.it

Rinviati a giudizio l'ex pubblico ministero Giancarlo Longo, e i due tecnici Giuseppe Cirasa e Francesco Corrado Perricone, coinvolti nella vicenda del centro commerciale Fiera del Sud. La prima udienza con rito ordinario è già fissata per il prossimo 21 novembre. 

Oggi gli imputati coinvolti nell'inchiesta sul Sistema Siracusa sono tornati in aula per l'udienza preliminare, dopo che ieri il gup di Messina, Tiziana Leanza, ha rigettato le richieste di patteggiamento ritenendo incongrue le ipotesi di condanne. Queste erano state concordate con i pubblici ministeri Federica Rende, Antonella Fradà e Antonio Carchietti, non solo per i tre oggi rinviati a giudizio ma anche per l'avvocato Giuseppe Calafiore, la cui posizione era stata stralciata e che segue, quindi, adesso un troncone autonomo per cui è ancora in corso la fase delle indagini preliminari. 

Ieri il gup ha invece accolto la richiesta di patteggiamento a due anni avanzata dal legale di Bruno Gastaldi, suocero dell'ex pm Longo e accusato di ricettazione. L'avvocato Pietro Amara aveva rinunciato al patteggiamento già in precedenza. 

L'indagine ha al centro inchieste e fascicoli pilotati al tribunale di Siracusa per avvantaggiare alcuni clienti di peso dei due avvocati Amara e Calafiore, come i costruttori siracusani Frontino, titolari della società Open Land. I procedimenti a carico dell'imprenditrice Concetta Rita Frontinoarrestata lo scorso luglio con l'accusa di bancarotta e truffe contrattuali, si stanno svolgendo a Siracusa, anche se il legale Mario Fiaccavento ha chiesto che vengano trasferiti a Messina. La richiesta è stata rigettata e adesso si attende la decisione della Cassazione, dopo il ricorso.

Altro pezzo del Sistema Siracusa è emerso a luglio con le dichiarazioni di Calafiore che hanno portato all'arresto dell'ex giudice del Cga siciliano Giuseppe Mineo, accusato di corruzione in atti giudiziari.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×