Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani, incendiava auto per destare allarme
Arrestato 24enne, cinque roghi senza motivo

Non si sarebbe registrata né prima né dopo nessuna minaccia, nessuna estorsione. In alcuni casi si è reso necessario lo sgombero di alcune persone dalle loro case minacciate da fiamme e fumo. Andrei Chysty Badalucco è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza. Guarda il video

Redazione

Avrebbe dato fuoco a cinque auto tra aprile e maggio, in maniera del tutto casuale e senza un apparente motivo, solo per il piacere di vederle bruciare. Ne sono convinti i carabinieri di Trapani che, a seguito delle indagini durate due mesi, hanno arrestato Andrei Chysty Badalucco, 24enne residente nel capoluogo, già noto alle forze dell'ordine per diversi precedenti. Gli episodi incendiari si sono verificati a Trapani ed Erice, nelle settimane tra la notte di Pasqua e il 14 maggio. 

Badalucco è stato immortalato, soprattutto durante l’ultimo incendio, dalle telecamere di videosorveglianza di un esercizio pubblico. Sono state prese anche le immagini di altri impianti che hanno consentito di ricostruire cinque episodi incendiari a danno di privati cittadini, che avevano lasciato le loro auto in sosta. Il giovane infatti avrebbe appiccato gli incendi in maniera casuale e senza alcun motivo, solo per il piacere di vedere le auto bruciare e mettere in allarme forze dell’ordine e vigili del fuoco. Non si sarebbe registrata né prima né dopo nessuna minaccia, nessuna estorsione.

Le fiamme hanno spesso lambito altre autovetture, abitazioni civili ed esercizi commerciali, con il rischio di propagarsi anche a questi edifici mettendo a repentaglio l’incolumità dei residenti durante la notte. In alcuni casi si è reso necessario lo sgombero di alcune persone dalle loro case minacciate da fiamme e fumo.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×