Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

La scelta del Pd, Caterina Chinnici per le primarie
«Grande responsabilità. Progettare ascoltando»

Il nome, già trapelato nei giorni scorsi, adesso è ufficiale dopo la direzione del partito a Palermo. Obiettivo quello di includere il più possibile, allargando il perimetro della coalizione. «Voglia di lavorare per la terra che amo», commenta

Redazione

Foto di: Agenzia Dire

Foto di: Agenzia Dire

«Ringrazio il segretario nazionale Enrico Letta, il segretario regionale Anthony Barbagallo, la direzione, i circoli, i militanti e tutta la comunità del Partito democratico, una comunità di idee e valori, per la fiducia riposta in me nell'affidarmi una così grande responsabilità, che è innanzitutto quella di progettare attraverso l'ascolto, di mettere al centro le persone per costruire con loro una proposta di governo ampia e coinvolgente. Lo farò con tutte le mie energie, con lo stesso spirito di servizio alla collettività che ha sempre caratterizzato il mio impegno civico e con la voglia di lavorare per la terra che amo, la Sicilia». 

Queste le prime parole di Caterina Chinnici dopo la scelta del Partito democratico di candidarla alle primarie della coalizione di centrosinistra, il cui voto è previsto per il prossimo 23 luglio, in vista delle regionali. A fare il nome di Chinnici è stato, nel corso della sua relazione alla direzione regionale in corso a Palermo, il segretario regionale Barbagallo. Al termine dei lavori la relazione del segretario è stata approvata con un solo astenuto. «Riconosco a in lei - ha detto Barbagallo durante il suo intervento all'Astoria Palace Hotel - una evidente capacità inclusiva e di ascolto di tanti mondi che cercano una candidatura disponibile che allarghi il campo. Le primarie sono utili se non sono soltanto una prova muscolare ma soprattutto - ha proseguito - se diventano le primarie delle idee, della partecipazione e una festa per includere il più possibile». Per Chinnici, figlia del magistrato Rocco ucciso dalla mafia nel luglio 1983, non è l'esordio in politica. Dal 2014 è europarlamentare eletta nel Pd e iscritta nel gruppo dei Socialisti e dei Democratici. Dal 2009 al 2012 è stata assessora regionale dell'allora presidente Raffaele Lombardo.

«Sono contento che anche il Pd abbia indicato la propria candidatura. Con Chinnici, a cui do il mio affettuoso benvenuto in queste primarie, avremo l'occasione per confronti concreti e intensi. Sarà un primo passo verso la campagna per le elezioni regionali d'autunno, che promettono un cambio definitivo di marcia per la Regione e per i siciliani», commenta Claudio Fava

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×