Foto di Tomas Temprano

Ballottaggi 2017, rimane bassa l'affluenza alle 19
A Trapani ha votato il 16,69%, quorum è una chimera

Redazione

Politica – A fine pomeriggio, i siciliani che si sono recati ai seggi per votare ai ballottaggi sono la minoranza. Il dato è particolarmente critico per il capoluogo più a occidente dell'Isola, che rischia di non eleggere alcun sindaco e consiglio comunale. Si potrà esprimere la propria preferenza fino alle 23. Leggi le percentuali degli altri sei Comuni 

Al secondo rilevamento dell'affluenza ai seggi per il secondo turno delle amministrative in Sicilia il dato generale rimane al di sotto delle percentuali registrate al primo turno. Una diminuzione della partecipazione alle consultazioni era messa in conto dai contendenti dei sette Comuni al voto, ma nel caso di Trapani ciò rappresenta l'allontanamento del sogno di Pietro Savona di superare il quorum necessario a diventare sindaco. L'esponente Dem è infatti l'unico candidato rimasto in gioco.

Gli altri centri in cui si sta votando sono Floridia, in provincia di Siracusa, dove alle 19 ha preso parte alla consultazione il 33,35% degli aventi diritto; Palagonia e Scordia, in provincia di Catania, dove hanno votato rispettivamente il 32,12% e il 22,24%; Termini Imerese, nel Palermitano, che ha registrato un'affluenza del 28,82%; il centro nisseno di Niscemi (28,01%) e Sciacca, in provincia di Agrigento, dove è andato ai seggi il 31,55%.