15

Denise Pipitone, procura generale chiede assoluzione
Nessun elemento per provare ruolo della sorellastra

Redazione

Cronaca – Per il Pg è da confermare il verdetto di assoluzione emesso il 2 ottobre 2015 dalla Corte d'Appello di Palermo nei confronti di Jessica Pulizzi per il rapimento della piccola, avvenuto a Mazara del Vallo il 1 settembre del 2004

Per «l'assenza di indizi e prove certe», il sostituto procuratore generale della Cassazione, Luigi Orsi, ha chiesto la conferma dell'assoluzione di Jessica Pulizzi dall'accusa di aver rapito la piccola Denise Pipitone a Mazara del Vallo, il 1 settembre 2004. 

Jessica era la sorellastra della bambina di appena quattro anni e avevano lo stesso padre. Secondo il procuratore generale, non ci sono elementi per dimostrare «che nei 15 minuti indicati come orario del possibile rapimento Jessica lo abbia compiuto». Per il Pg, dunque, è da confermare il verdetto di assoluzione emesso il 2 ottobre 2015 dalla Corte d'Appello di Palermo.