Tutto pronto per Sole Luna Doc Festival  L’anno di Michelangelo Antonioni

Prende il via la decima edizione del Sole Luna Doc Film Festival, il festival internazionale di documentari che quest’anno vede in concorso 32 film provenienti da tutto il mondo. Dal 6 al 12 luglio negli spazi della Galleria d’Arte Moderna di piazza Sant’Anna si parla di cinema e culture in contemporanea con la mostra di fotografie inedite di scena e una tavola rotonda sulle produzioni siciliane del regista Michelangelo Antonioni. 

Sotto l’egida delle Nazioni Unite, a sostenere la manifestazione sono la Regione siciliana, l’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, il ministero dei Beni e delle attività culturali, il ministero degli Affari esteri e le Università degli studi di Palermo, Cà Foscari, Padova e Venezia. L’evento palermitano ha richiamato l’attenzione dei media globali grazie ai documentari che “raccontano il mondo” attraverso temi come la migrazione e la condizione della donna, l’amicizia, l’arte, la storia ed il presente a testimonianza della vita vissuta negli angoli più nascosti dei cinque continenti. 

«Il Sole Luna diventa quest’anno itinerante – afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando -. A settembre per la prima volta sbarcherà a Treviso confermando il suo carattere fondativo, che è quello della mobilità. Il tema attuale della migrazione viene trattato cogliendo il suo più profondo volto. I documentari di Sole Luna confermano quel principio di mobilità che da emergenza, pericolo e sofferenza deve diventare diritto umano inalienabile. Il Festival conferma la dimensione internazionale della città di Palermo affrontando un tema di straordinaria attualità». 

Il maestro Michelangelo Antonioni sarà celebrato attraverso l’approfondimento del suo rapporto con la Sicilia nelle proiezioni del lungometraggio del 1960 L’Avventura, di due brevi film, dello spot girato per la Regione nel 1997 e di documentari diventati storia del cinema. L’idea è nata dalla collaborazione con l’associazione Michelangelo Antonioni, il Centro sperimentale di cinematografia – cineteca nazionale, il Fondo Michelangelo Antonioni – Gallerie d’arte moderna e contemporanea di Ferrara, Comune di Ferrara. Ma il festival non sarà solo cinema: al centro dell’attenzione sono le differenze culturali e la convivenza di etnie in uno stesso territorio, elementi da sempre in Sicilia percepiti come ricchezza. Il laboratorio di alfabetizzazione linguistica “Ma parlo Arabo?” e le sinergie con gli istituti di Cultura Goethe, FranÇais e Cervantes sono l’occasione per dei mini eventi che rappresentano tale visione.

La giuria internazionale che decreterà il documentario vincitore dell’edizione 2015 è composta da Matthias Brunner, Eibe Maleen Krebs, dal palermitano Giovanni Massa, Gianni Massironi e Lupe Pèrez Garcia. Il loro lavoro sarà affiancato dalla giuria speciale degli studenti del liceo linguistico Ninni Cassarà. 

Incontri con gli autori, eventi serali, performances e ovviamente i 32 film, selezionati tra 250 partecipanti, sono sul calendario completo delle attività del Festival Sole Luna.  


Dalla stessa categoria

Lascia un commento