Trapani-Virtus Entella, 4-1 dei granata Poker dei siciliani in rimonta sui liguri

Successo fondamentale per il Trapani che batte in rimonta la Virtus Entella e conquista tre punti importantissimi per continuare la rincorsa alla zona salvezza. I granata riscattano così la doppia rimonta subita sabato scorso con la Juve Stabia e salgono a 24 punti, agganciando il Cosenza al terzultimo posto. I siciliani tornano a vincere dopo due mesi e mezzo, calando il poker sui liguri e ottenendo un risultato che può dare fiducia in vista della volata finale.

Trapani pericoloso al 5’, quando Pettinari scappa sulla sinistra e mette in mezzo per Dalmonte che, tutto solo davanti a Contini, non ci arriva per un soffio. Occasione simile dall’altro lato tre minuti dopo, De Luca entra in area e prova il cross basso, Kastrati respinge. Il gioco è molto spezzettato e si combatte tanto a centrocampo per diversi minuti. Poco dopo il quarto d’ora, si riaffaccia in avanti la squadra di casa: Pettinari trova Grillo che prova il sinistro dai venti metri, palla in curva. Al 23’, liguri in vantaggio: sugli sviluppi di un angolo per i granata, scatta il contropiede degli ospiti: De Luca porta palla in avanti e serve in area Mancosu tutto solo, Coulibaly cerca di recuperare alla disperata, colpisce il pallone e trafigge Kastrati. Il Trapani prova subito a reagire, Pettinari cerca il destro da buona posizione ma Contini blocca. Poco dopo è Pagliarulo, di testa, a provarci, ma Contini è attento. Intorno alla mezz’ora, occasione per Colpani che supera un avversario ma cerca un dribbling di troppo e viene chiuso in area da Poli. A questo punto del match poche emozioni, le squadre combattono tanto e l’Entella gestisce il vantaggio, perdendo anche secondi preziosi. Nel finale di primo tempo, De Luca impegna Kastrati che però respinge e manda le squadre all’intervallo sullo 0-1.

Subito un cambio per mister Castori al rientro in campo, con Odjer che rileva Coulibaly. Al 48’, Entella pericolosa: Mancosu supera Pagliarulo in velocità ed entra in area prima di concludere, sbilanciato da Scognamillo, sull’esterno della rete. Poco dopo, Odjer ci prova da fuori, Contini in tuffo mette in corner. Per i granata anche Kupisz prova l’inserimento senza successo e così poco dopo Castori avanza il baricentro dei suoi con l’ingresso di Evacuo per Colpani. Trapani vicinissimo al pari al 59’: Kupisz scatta sulla destra e mette in mezzo proprio per Evacuo che di testa mette a lato di un soffio. Subito dopo, liguri pericolosi: De Luca serve Mancosu che mette in mezzo, Schenetti col destro mette alto. Al 62’ Contini è decisivo nel salvare i suoi: Kupisz dalla destra per Evacuo il cui destro al volo è messo in corner dal portiere ospite. Un minuto dopo, ecco il pari: sugli sviluppi di un corner, Evacuo prende posizione e di testa stavolta non sbaglia. Adesso i siciliani attaccano con fiducia alla ricerca del vantaggio. E al 71’ ci riesce: azione insistita dei siciliani, Evacuo di testa serve Pettinari che si porta al limite e lascia partire un destro non irresistibile ma che si infila sul palo più lontano. All’80’, altra chance per Pettinari che dopo una corsa di 60 metri su servizio di Dalmonte manda alto. Dall’altra parte, ospiti pericolosi con Chajia che mette in mezzo dalla sinistra, ma la retroguardia granata spazza via. Evacuo in due occasioni sciupa la palla del tris che viene però trovato all’89’ da Taugourdeau, che col destro chiude un’azione partita dalla fascia destra. In pieno recupero, invece, è il neo entrato Scaglia a chiuderla, mettendo in rete il gol del poker in contropiede.

Il tabellino

Trapani (3-5-2): Kastrati; Strandberg, Pagliarulo, Scognamillo; Kupisz, Coulibaly (46′ Odjer), Taugourdeau, Colpani (56′ Evacuo), Grillo; Dalmonte (90′ Scaglia), Pettinari. A disp.: Stancampiano, Bruno Fornasier, Pirrello, Ben David, Buongiorno, Aloi, Piszczek, Biabiany. All. Castori.

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Sala (85′ Morra), Poli, Crialese, Pellizzer; Toscano, Paolucci, Nizzetto (60′ Settembrini); Schenetti (70′ Chajia); G. De Luca, Mancosu. A disp.: Zaccagno, Paroni, Dezi, Adorjan, Currarino, Buso, M. De Luca, Bruno. All. Boscaglia.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (Sechi-Schirru).
Quarto uomo: Saia di Palermo

Marcatori: 23′ aut. Coulibaly, 63′ Evacuo, 71′ Pettinari, 89’ Taugourdeau, 94’ Scaglia

Note: Ammoniti: Contini, Chajia (VE), Pettinari, Kupisz (T)


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]