Giro di Sicilia, prima tappa a Juan Sebastián Molano In volata recuperato Albanese sul traguardo di Licata

Avola-Licata. Dopo lo stop legato alla pandemia torna il grande ciclismo con il Giro di Sicilia edizione 2021, al via delle quattro tappe ci sono diversi big del pedale mondiale, a partire dal padrone di casa Vincenzo Nibali. Il vincitore del Tour de France 2014 dovrà vedersela con campioni del calibro di Romain Bardet, Alejandro Valverde e Chris Froome. Il primo sigillo però lo ottiene Juan Sebastián Molano della UAE Emirates. Il corridore colombiano, tirato dal compagno Maximiliano Richeze, riesce a scartare, praticamente sul traguardo, un ottimo Vincenzo Albanese, partito a 1,5 chilometri dal traguardo. Azione solitaria, quella del 24enne campano, che ha messo tutti in difficoltà. «Una giornata molta dura. I miei compagni hanno fatto un grande lavoro. Oggi ho dimostrato a tante persone che posso essere un velocista di livello», commenta al termine della tappa Molano. 

La tappa, sulla carta adatta ai velocisti e con una distanza complessiva di 178 chilometri, era cominciata con la fuga al nono chilometro di Charles-Etienne Chretien (Rally Cycling), Jacopo Cortese (Mg.K Vis VPM) e Matteo Zurlo (Zalf Euromobil Fior). Il gruppetto era arrivato ad avere un vantaggio massimo di poco superiore agli otto minuti. Dopo il traguardo volante di Gela a staccare tutti è stato Zurlo ma il corridore della Zalf è stato ripreso dal gruppo ai meno quattordici chilometri dall’arrivo di Licata. Domani il programma del Giro di Sicilia prevede la tappa da Selinunte (Castelvetrano) a Mondello (Palermo) per un totale di 173 chilometri. Frazione che potrebbe consentire a Molano di difendere la maglia di leader della classifica generale. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento