Giornate Fai d’autunno, ecco tutti i luoghi da visitare «È l’occasione per scoprire e conoscere il passato»

Tornano le giornate Fai di autunno. Sono centinaia i luoghi poco noti o
solitamente inaccessibili che potranno essere visitati su tutto il territorio nazionale grazie al consueto
appuntamento annuale, in scena sabato e domenica, giunto quest’anno alle decima edizione. La delegazione catanese del Fondo ambiente italiano non si è fatta trovare impreparata e ha individuato
diversi siti grazie ai quali sarà possibile scoprire e conoscere il passato e le viscere della città.
«Il nostro sarà un viaggio a spasso nel tempo – spiega Martina Palumbo, capogruppo Fai Giovani
Catania intervenuta sulle frequenze di Radio Fantastica del Gruppo Rmb – sarà possibile visitare luoghi
stupendi, alcuni dei quali molto familiari ma che, grazie a tutti i volontari del Fai, verranno
raccontati e conosciuti sotto un’altra luce. Catania è una città stratificata e, per comprenderne la storia
bisogna scoprire cosa c’è sotto. Un luogo storico e ben noto a tutti i catanesi è la Rinascente, ma forse non
tutti sanno che l’edificio sorge sopra un’antichissima necropoli che, grazie alla mostra Guardare il
passato, ripensando al futuro
, che sarà allestita al secondo piano, sarà possibile conoscere insieme a tutte
le altre presenti in città, grazie a dei virtual tour realizzati dagli studenti del liceo artistico Emilio Greco e
dell’Ignazio Capizzi di Bronte».

Tra i numerosi siti catanesi scelti per l’edizione 2021 delle giornate Fai d’Autunno c’è anche il museo di
Zoologia e Casa delle farfalle
dell’Università etnea, la più importante struttura museale dedicata al mondo
animale presente nella Sicilia orientale e uno dei rari esempi di musei naturalistici in tutto il meridione
d’Italia. Si potrà anche visitare il complesso di Sant’Agata La Vetere, la prima chiesa ad accogliere il
sepolcro di Sant’Agata e il museo dei Saperi e delle Mirabilia siciliane, sito curato dall’ateneo di Catania,
dove sarà possibile ammirare le numerose collezioni custodite solitamente nei vari dipartimenti di
ateneo. Le sale del Rettorato ospiteranno poi la mostra Etna 1669, storie di lava a cura della
Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania. Altra tappa da visitare per continuare il
viaggio alla scoperta del capoluogo etneo sarà la cappella dell’Ex Ospedale Santa Marta e Villaermosa,
all’interno della quale saranno esposti importantissimi ex voto dipinti. 

Al centro fieristico le Ciminiere
sarà invece possibile visitare, grazie alla collaborazione con l’associazione guide turistiche di Catania, tre
sale di sublimazione dello zolfo, all’interno di una delle quali sarà esposta la mostra fotografica Memoriae
Loci
di Emanuela Minaldi.
«Le giornate Fai di Autunno organizzate dalla delegazione di Catania non avranno come protagonista
soltanto la nostra città – continua Palumbo – grazie alla sinergia con i gruppi di Acireale, Giarre e Riposto
sarà possibile accedere anche a luoghi siti in provincia. A Piedimonte Etneo sarà aperta villa Barbagallo,
a Randazzo sarà possibile visitare le cantine Donna Fugata. Ad Acireale aprirà le porte l’elegante dimora
nobiliare di palazzo Martino Fiorini e, sempre nella città dei campanili, sarà possibile ammirare la chiesa
e il chiostro del convento di San Biagio e il restauro degli affreschi del presbiterio del Duomo. Infine a
Fiumefreddo i visitatori potranno godere della bellezza della Torre Rossa e a Giarre potranno fare una
passeggiata al parco botanico Radice Pura». 

«Figura importante – conclude Palumbo – sono i giovani ciceroni che quest’anno sono studenti del
Vaccarini, del Cutelli e del Galilei.
Anche in questa edizione, così come nelle precedenti, saranno
impegnati in prima linea e, grazie alle loro spiegazioni, ci permetteranno di conoscere meglio i siti scelti».
Sarà possibile prenotare le visite accedendo al sito www.fondoambiente.it.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]