Catania SSD, Massimino esplosivo per la prima in casa. Rapisarda e Russotto regalano i tre punti ai rossazzurri

Accoglienza da brividi ed entusiasmo alle stelle, con una cornice di pubblico che non si vedeva da anni e una sofferenza che ha ricordato sfide d’altri tempi.

La prima del Catania SSD al Massimino si conferma incandescente, secondo le aspettative, con un match in bilico fino all’ultimo contro un San Luca in partita fino a pochi minuti dalla fine.

Il successo però va ai rossazzurri, bravi a non perdere la testa davanti ai quasi quindicimila sostenitori etnei presenti sugli spalti, che hanno restituito alla piazza emozioni andate in soffitta per troppo tempo.

Una vittoria meritata per il Catania SSD, che nella seconda giornata del campionato di Serie D ha superato i calabresi per 2-1 sotto gli occhi di Ross Pelligra, arrivato in città nei giorni scorsi proprio per assistere alla “prima” della sua creatura nel tempio del calcio rossazzurro.

Una nuova storia, iniziata con il piede giusto e con due successi in altrettante partite, che portano la squadra di Giovanni Ferraro a quota sei punti in classifica grazie alle reti siglate da Francesco Rapisarda nel primo tempo e Andrea Russotto su rigore nella ripresa, intervallate dalla rete dal dischetto di Carbone per gli ospiti.

Esordio fortunato anche per il nostro Peppe Costa (giornalista del Gruppo RMB) nel ruolo di speaker del Massimino, in quel box occupato per oltre trent’anni dall’indimenticabile Stefania Sberna, dove ha raccolto con orgoglio ed emozione il testimone dalle figlie, Federica e Giulia.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento