Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Musumeci a casa della Dc attacca il modello Draghi
«Sconfitta politica. M5s? In Sicilia ormai li si evita»

Il presidente della Regione ha parlato da Saint-Vincent, in Valle d'Aosta, in occasione del convegno organizzato dalla Fondazione Dc. «Credo nel bipolarismo. Penso che un centro forte serva sia al centrodestra che al centrosinistra», ha detto

Simone Olivelli

«Se stiamo tutti insieme, allora a cosa servono 15 partiti?» A dirlo oggi è stato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nel corso del convegno organizzato dalla Fondazione Dc a Saint-Vincent, in Valle d'Aosta. Il governatore si è espresso così in merito all'attuale situazione della politica nazionale, che vede all'esecutivo un'alleanza trasversale che mette insieme Forza Italia, Movimento 5 stelle, Pd e Lega. Quel modello Draghi ipotizzato, neanche troppo come provocazione, da Gianfranco Miccichè come possibile soluzione per la Sicilia in vista delle Regionali del prossimo anno. 

A dire no a questo scenario è però Musumeci. «Il governo Draghi è la consacrazione del fallimento della politica italiana, la sconfitta della geografia politica, un'anomalia - ha detto nel corso di una tavola rotonda organizzata dalla realtà democristiana - In una struttura democratica le forze politiche con sensibilità vicine si coalizzano e governano. In Italia invece abbiamo assistito a un centrodestra che arriva come un'ambulanza a soccorso di una maggioranza di centrosinistra che non era in grado di esprimere un governo». 

Musumeci ha anche commentato i recenti risultati delle Amministrative in giro per l'Italia, in attesa che il punto definitivo possa essere fatto anche in Sicilia, dove tra domani e dopodomani andranno verranno eletti i sindaci in dieci Comuni. «Il centrodestra non ha vinto ma non si può dire che abbia perso, perché non governava né a Milano né a Roma. Il M5s - ha aggiunto il presidente della Regione - è scomparso dalla mappa politica. In Sicilia governavano sei o sette comuni ne hanno confermato solo uno. Quindi se li conosci li eviti. Al centrodestra è mancata la capacità di offrire un progetto alternativo». Parlando di classe dirigente politica, Musumeci ha sottolineato che «non si inventa ma deve essere radicata nel territori».

Il governatore, su cui di recente si è espresso anche Totò Cuffaro, che in Sicilia si è posto l'obiettivo di riportare la Dc ai propri fasti, ha poi affermato di continuare a credere nel bipolarismo. «Io penso che un centro forte serva sia al centrodestra che al centrosinistra. Per 50 anni in Italia si è governato dal centro, oggi si governa sul centro. Il centro deve poter decidere di volta in volta se stare con i moderati della destra o con i moderati della sinistra».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×