Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Nicosia, ristoratore multato per festa senza mascherina
Dai contagi è scaturita zona rossa nel comune di Capizzi

Il party si è svolto il 20 dicembre, ultimo giorno di zona gialla prima della chiusura natalizia. Stando agli accertamenti effettuati dagli agenti del commissariato di polizia nessuna prescrizione in materia di prevenzione della trasmissione del virus sarebbe stata rispettata

Redazione

Foto di: HVesna

Foto di: HVesna

La polizia ha sanzionato il ristoratore nel cui locale il 20 dicembre si è svolta una festa privata, da cui è nato il focolaio che ha portato alla zona rossa nel comune di Capizzi, sui Nebrodi. Il party si era svolto in un esercizio di Nicosia all'ora di pranzo.

Al titolare è stato contestato il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale - mascherina su tutti - da parte dei clienti e l'essere venuto meno alle prescrizioni in merito al distanziamento sociale e al numero massimo di commensali che in quel momento, il 20 dicembre si era ancora in zona gialla, potevano sedere allo stesso tavolo.

Sin dai primi giorni dopo la festa, il riscontro di numerose positività al virus tra i partecipanti aveva fatto capire la gravità potenziale dell'accaduto. Timori confermati che hanno portato il primo cittadino di Capizzi - centro da cui provenivano parecchi partecipanti - a chiedere l'emissione di un provvedimento straordinario. L'ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, è arrivato con l'inizio del nuovo anno. 

Intanto il lavoro investigativo del commissariato di polizia di Nicosia andrà avanti. Non è escluso, infatti, che possano esserci responsabilità anche di altre persone.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×