Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Finti indigenti intascavano il reddito di cittadinanza
Beneficiari con vincite al gioco e patrimoni milionari

Nelle ultime settimane, la guardia di finanza ha beccato, in provincia di Trapani, 127 furbetti che percepivano il sussidio pur non avendo i requisiti. Non mancano i casi clamorosi. Compresa l'omessa dichiarazione di importanti fortune sui siti di gioco

Redazione

Foto di: christian dubovan

Foto di: christian dubovan

Sono 127 i furbetti del reddito di cittadinanza beccati, negli ultimi mesi, dalla guardia di finanza nel Trapanese. I controlli hanno portato a quantificare la somma percepita indebitamente in circa 1,2 milioni di euro. Le false dichiarazioni hanno riguardato più aspetti: dal sostenere di essere disoccupati per poi fare attività lavorative in nero all'avere omesso di avere un patrimonio immobiliare del valore di 30mila euro oltre alla prima casa, dal nona vere soldi depositati in banca alla mancata rivelazione di avere precedenti penali per reati legati alla criminalità organizzata o per truffa ai danni allo Stato

Tra le ultime scoperte c'è quella di due soggetti, uno residente a Trapani e l'altro a Castelvetrano, che hanno omesso di dichiarare vincite di gioco on line rispettivamente per 546mila e 108mila euro. In un altro caso il percettore del reddito di cittadinanza è risultato avere un patrimonio immobiliare di oltre un milione di euro. Tra Alcamo e Mazara del Vallo, in 13 invece prendevano il sussidio pur continuando a lavorare in nero.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×