Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Treni da Milano, inviate guardie forestali a Messina
Falcone: «Bloccarli». Quarantena pure per le famiglie

La notizia di nuove partenze dalla stazione Centrale del capoluogo lombardo torna ad allarmare. La giunta Musumeci proprio ieri con un'ordinanza ha previsto l'obbligo di rimanere a casa anche per i congiunti di chi rientra

Simone Olivelli

Bloccare i nuovi treni che stanno arrivando in Sicilia. L'appello arriva dall'assessore regionale ai Trasporti Marco Falcone e fa riferimento alla notizia, riportata ieri sera da alcune testate nazionali, di un nuovo importante flusso di viaggiatori salito sui convogli in partenza da Milano Centrale e diretti al Sud. «Gli enormi sacrifici, che gli italiani hanno accettato di compiere per fermare il coronavirus, rischiano di essere vanificati dalle zone d’ombra del decreto, come il mancato blocco dei treni», denuncia l'esponente del governo Musumeci. 

Nelle stesse ore in cui dalla città meneghina in molti si sono presentati in stazione con i bagagli in mano, la giunta siciliana rendeva noti i contenuti della nuova ordinanza regionale. Tra le misure previste una novità importante: la quarantena domiciliare per tutti i componenti del nucleo familiare di chi fa rientro in Sicilia da altre regioni. La prescrizione è prevista «nel caso in cui l’appartamento non goda di stanza isolata con bagno annesso a esclusivo utilizzo» della persona tornata nell'isola. Ciò dunque significa che anche per i congiunti sarà valido «l’obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario» per un periodi di 14 giorni

«Ho appena sentito e concordato con il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e con il prefetto di Messina Carmela Librizzi le urgenti iniziative per i necessari controlli sanitari sulle centinaia di passeggeri in arrivo dal Nord - ha scritto su Facebook pochi minuti fa il presidente della Regione Nello Musumeci -. Ho anche dato disposizione ai servizi sanitari regionali, d’intesa con l’assessore Ruggero Razza, e alla nostra Protezione civile di verificare la provenienza dei passeggeri e il loro stato di salute. Intanto ho allertato le nostre guardie del Corpo forestale, che stanno convergendo su Messina. Serve la prudenza e la collaborazione di tutti, specie di chi è in arrivo. Non possiamo - avverte Musumeci - vanificare lo sforzo e il sacrificio che sta compiendo in questi giorni la comunità siciliana».

Ieri pomeriggio, pur non facendo esplicitamente riferimento al fenomeno degli spostamenti interregionali verificatisi in occasione della fuga di notizie sull'estensione della zona rossa a tutta la Lombardia, l'Istituto superiore di sanità ha specificato come nei prossimi giorni il numero dei contagi al Sud potrebbe registrare un'impennata a causa di comportamenti sbagliati. Il presidente Silvio Brusaferro ha ricordato i casi di aperitivi in piazza e assembramenti in mare, ma è chiaro che a incidere potrebbero essere anche gli oltre 20mila siciliani tornati a casa. Un numero che nelle prossime ore potrebbe aumentare e con esso la paura che il virus si diffonda ancora di più.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews