Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani-Empoli: 2-2 all’ultimo respiro
Un autogol regala un punto ai granata

Dopo una settimana tribolata arriva un punto che dà morale per i siciliani, contro una delle big del campionato. Granata due volte sotto per effetto delle reti di Bajrami e Stulac, la rimonta grazie a Moscati e a un'autorete

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Con un autogol all’ultimo secondo, il Trapani evita la sconfitta interna contro l’Empoli. Al Provinciale i granata impattano per 2-2 contro i toscani, una delle formazioni più temibili del campionato di serie B, e salgono così a quota 6 punti in campionato. Il tutto dopo una settimana più che tribolata, con l’esonero del direttore sportivo Raffaele Rubino e l’arrivo di Luca Nember per ricoprire lo stesso ruolo. E con il pagamento della rata da parte dell’attuale proprietà alla vecchia società nell’ambito della cessione del club. Scenari societari a parte, il Trapani ha rischiato il tracollo in campo ottenendo un risultato positivo soltanto al 97’.

Pronti via e l’Empoli sin dai primi minuti prova a fare la partita, anche se il primo tentativo è di marca granata con Pettinari che non inquadra lo specchio della porta. Azzurri in avanti con Bajrami che cerca Piscopo, anticipato da un difensore e all’8’ i toscani passano in vantaggio: Frattesi avanza sulla sinistra e scarica proprio per Bajrami che trafigge Carnesecchi. Ospiti vicini al raddoppio poco dopo con Frattesi, il cui tiro dalla distanza finisce alto di poco. Solo Empoli nei primi venti minuti, i siciliani provano a reagire con Nzola che però non è preciso col sinistro. Al 23’ arriva il pari del Trapani: percussione di Pettinari sulla destra, palla in mezzo per Moscati e il centrocampista batte Brignoli. A questo punto i siciliani prendono coraggio e cercano il raddoppio poco dopo con Nzola che parte in contropiede ma spara su Brignoli. I ritmi calano col passare dei minuti e prima dell’intervallo è Mancuso a cercare il bersaglio, il pallone sorvola la traversa. Si va al riposo in parità.

In avvio di ripresa subito un cambio tra i padroni di casa con Jakimovski che prende il posto di Da Silva. Ospiti pericolosi con Bajrami, mentre dall’altra parte risponde Taugourdeau su punizione, ma il francese trova la pronta risposta di Brignoli. Al 62’ l’Empoli torna in vantaggio con Stulac che con una conclusione dalla media distanza sorprende e batte Carnesecchi. I granata provano a reagire, cross di Jakimovski per Pettinari che cade in area e non riesce a intervenire. I siciliani cercano il pari ma lasciano grandi spazi agli avversari che al 75’ hanno una doppia occasione prima con La Gumina, il cui tiro viene respinto dal portiere granata, e poi con Mancuso che però spara a lato a porta sguarnita. Si arriva così ai minuti finali, con l’arbitro che concede sei minuti di recupero. E servono tutti quanti al Trapani per trovare il gol del pareggio con un’azione rocambolesca. È il 97’ quando il pallone viene scodellato in area e Scognamillo impegna Brignoli che respinge addosso a Veseli, grazie al suo tocco il pallone finisce in porta.

Il tabellino

Trapani (4-3-1-2): Carnesecchi; Del Prete, Pagliarulo, Scognamillo, Da Silva (46' Jakimovski); Taugourdeau, Colpani (65' Golfo), Luperini (71' Scaglia); Moscati; Nzola, Pettinari. A disp.: Dini, Stancampiano, Candela, Canino, Cauz, Fornasier, Minelli, Aloi, Tulli. All. Baldini.

Empoli (4-3-1-2): Brignoli; Veseli, Maietta (81' Nikolaou), Romagnoli, Balkovec; Dezi, Bajrami, Frattesi; Dezi (70' Gazzola); Piscopo (55' La Gumina), Mancuso. A disp.: Perucchini, Provedel, Antonelli, Pirrello, Fantacci, Laribi, Cannavò, Merola. All. Bucchi.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (Sechi-Saccenti)
Quarto uomo: Dionisi di L'Aquila

Marcatori: 8' Bajrami, 23' Moscati, 62' Stulac, 97' aut. Veseli

Note: Balkovec (E), Pettinari (T)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews