Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lampedusa, nave di Sea Watch entra nelle acque italiane
Violato divieto Viminale. «Migranti minacciano suicidio»

L'imbarcazione ha superato il limite delle 12 miglia dalle coste italiane. Su Twitter un medico ha parlato della crisi psicologica vissuta da alcune tra le persone rimaste a bordo. Il ministero degli Interni ribadisce la linea dura: «Ong vicina a trafficanti»

Redazione

La nave dell'ong Sea Watch è entrata nelle acque italiane. La decisione di avvicinarsi alla costa di Lampedusa, violando di fatto il divieto imposto dal Viminale, nasce da motivazioni che l'organizzazione non governativa tedesca definisce «umanitarie». A bordo dell'imbarcazione sono rimaste 47 persone, dopo che ieri il ministero degli Interni ha acconsentito allo sbarco dei bambini accompagnati dai genitori e di un disabile. Il superamento del limite delle 12 miglia dalle coste italiane è stato annunciato poco prima dalla portavoce italiana Giorgia Linardi: «Il comandante ha annunciato l'intenzione di entrare nelle acque territoriali italiane e dirigersi verso Lampedusa».

Sulla nave che da giorni si trova in mare aperto, dopo avere salvato i 65 migranti nel Mediterraneo, le condizioni psicologiche delle persone sarebbero critiche. In un video pubblicato su Twitter, parla uno dei medici che si trova sulla nave, spiegando che tra i migranti ci sarebbe chi ha manifestato intenzioni suicide. Nel frattempo da Roma viene confermata la linea dura: «Il ministero dell'Interno non cambia idea e non autorizza lo sbarco, se qualcuno non è d'accordo si prende la responsabilità pubblica di dirlo e di autorizzarlo - riporta l'Ansa citando fonti del Viminale -. Sono complici dei trafficanti abbiamo buoni motivi per pensarlo e per dirlo».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×