Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Giro di Sicilia 2019, i tracciati delle quattro tappe
La partenza da Catania e il gran finale sull'Etna

Martedì 26, a Palermo, si terrà la conferenza stampa di presentazione: Rai Sport coprirà l'evento con una diretta giornaliera di un'ora e mezzo. Sei i capoluoghi di provincia toccati. Arrivi di tappa a Milazzo, Ragusa, Palermo e Rifugio Sapienza sul vulcano

Giorgio Tosto

Dubbi e incertezze sono ormai stati fugati. Il prossimo martedì 26 marzo, a Palermo, verrà ufficialmente presentata la prima edizione del Giro di Sicilia, frutto dell'imponente accordo tra Rcs e Regione siciliana: un pacchetto da quasi 11 milioni di euro per l'organizzazione triennale della corsa a tappe isolana e per il passaggio del Giro d'Italia nel 2020 e 2021, con l'idea di far partire l'edizione '21 proprio nell'Isola. Intanto Rai Sport seguirà il Giro di Sicilia con una diretta giornaliera di un'ora e mezzo.

La struttura resta quella anticipata nelle scorse settimane: le planimetrie delle tappe, però, permettono adesso di svelare con esattezza i percorsi della quattro giorni ciclistica che infiammerà la Sicilia dal 3 al 6 aprile. La novità più grande riguarda la terza giornata di gara (5 aprile), su cui si sapeva ben poco fino alla scorsa settimana. Si tratta di un percorso ondulato, classica tappa per finisseurs, con partenza a Caltanissetta e arrivo a Ragusa. Dopo aver lasciato il capoluogo nisseno, la carovana si dirigerà verso Enna, per poi andare a sud, attraversando i centri abitati di Piazza Armerina, Caltagirone, Grammichele e Vittoria. Dopo Comiso, ecco il Gran Premio della Montagna di Serra san Burgio, per poi planare su Ragusa dopo un saliscendi di 186 chilometri. 

Il percorso del gran debutto (3 aprile), invece, vedrà la carovana partire da Catania, con le bellezze del centro storico della città etnea a fare da sfondo: l'imponente Vulcano, da scalare poi nell'ultima frazione, sarà invece lo splendido contraltare che i ciclisti potranno ammirare alla partenza. Aci Castello, Acireale, Guardia, Giarre e Fiumefreddo saranno i centri abitati attraversati dal Giro. Entrando poi in provincia di Messina, da Taormina in poi, la tappa dovrebbe abbandonare la strada statale 114 per seguire il lungomare fino al capoluogo peloritano. Una scelta, quest'ultima, su cui pende ancora un punto interrogativo. Dopo l'entrata a Messina e la successiva ascesa di Colle San Rizzo (466 metri), gli atleti attraverseranno Spadafora e Barcellona Pozzo di Gotto, quindi gli splendidi paesaggi di Capo Milazzo, col traguardo finale proprio nella cittadina tirrenica. 

Sarà ben più impegnativa, invece, la seconda tappa (4 aprile). Partenza da Capo d'Orlando, col Mar Tirreno che farà compagnia alla carovana fino a Pollina. Quindi si svolta verso l'interno, cominciando una costante ascesa di 30 chilometri che culminerà col Gran Premio della Montagna posto ai 1090 metri di Geraci Siculo. I ciclisti resteranno in quota fino a Caltavuturo, per poi cominciare la discesa che li porterà a rivedere il mare all'altezza di Termini Imerese. Qui il percorso ritornerà ad essere pianeggiante e il gruppo passerà da Trabia, Altavilla Milicia e Bagheria fino a giungere a Palermo. Un tappone di 236 chilometri che potrebbe anche vedere l'arrivo nel capoluogo di Regione di una classica fuga da lontano, viste le asperità non indifferenti poste proprio al centro del percorso. 

Il gran finale di giorno 6 aprile, come detto, vedrà come protagonista principale il vulcano più alto d'Europa. Via da Giardini Naxos, con passaggi a Francavilla di Sicilia, Castiglione, Solicchiata, Randazzo e Maletto, punto in cui è previsto il Gran Premio della Montagna a quota 990 metri. Quindi inizia una lunga e graduale discesa di 30 chilometri fino a Santa Maria di Licodia. Da Belpasso in poi, invece, comincia la parte più dura e al tempo stesso affascinante della quattro giorni di gare nell'Isola: dopo il passaggio da Nicolosi, infatti, inizia la durissima ascesa verso i 1892 metri del Rifugio Sapienza, con un passaggio intermedio a Piano Bottaro. Sarà lì, in un contesto dal fascino unico al mondo, che quasi sicuramente si deciderà il vincitore della prima edizione del Giro di Sicilia. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×