Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sulla SeaWatch 13 minori, il più piccolo ha 14 anni
Unhcr, Save the children, Unicef: «Fateli scendere»

I dati, inviati pure alla Prefettura, parlano anche di diversi sedicenni e qualche 17enne. Diverse associazioni chiedono di rispondere alla richiesta della Procura dei minori. Ma dal Viminale non arriva nessuna risposta. Guarda le foto della manifestazione a Siracusa

Salvo Catalano

Sono 13 i minori non accompagnati a bordo, ormai da otto giorni, della SeaWatch3, che si trova ancora di fronte alla costa siracusana. «Il più piccolo ha 14 anni, la maggior parte ne ha 16 e qualcuno ne ha 17», spiega l'avvocata Carla Trommino, difensore dei diritti dei bambini del Comune di Siracusa. Si tratta di dati ufficiali, gli stessi che la ong ha inviato alle autorità competenti, a cominciare dalla Prefettura. Ma nonostante la richiesta da parte della Procura dei minorenni di Catania di farli scendere, ancora dal ministero dell'Interno non è arrivata alcuna risposta. Anzi, secondo fonti dell'Ansa, ieri dal Viminale avrebbero fatto trapelare che considerano la richiesta «un escamotage» per far attraccare la nave, e che i minori «hanno 17 anni e mezzo» e che quindi non verranno fatti scendere. La situazione in realtà sarebbe diversa. Intanto stamattina centinaia di persone si sono date appuntamento sulla costa siracusana da dove è visibile la Sea Watch per gridare il loro sostegno ai migranti a bordo. Tra i manifestanti anche il coro dell'Inda di Siracusa, l'istituto nazionale del dramma antico, che ha intonato un canto per i migranti. E su diversi balconi di Siracusa sono stati appesi striscioni con la frase: «Fateli sbarcare». 

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews