Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani imbattuto al Viviani, con il Potenza è 1-1
Corapi segna su punizione e risponde a Salvemini

Gara non bellissima quella disputata in casa dei lucani con poche occasioni da gol da entrambe le parti. A sbloccarla sono i padroni di casa con l’attaccante, appena entrato, al 71’. Dieci minuti più tardi, però, il pari del centrocampista granata

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Trapani calcio

Foto di: pagina Facebook Trapani calcio

Se non altro era importante tornare a muovere la classifica. Dopo la brutta e bruciante sconfitta interna contro la Juve Stabia, il Trapani esce imbattuto dal Viviani di Potenza dove impatta per 1-1 in rimonta. A decidere il match, due reti nella ripresa firmate da Salvemini, per i padroni di casa, e Corapi per i siciliani. Con questo punto la squadra di mister Italiano sale a quota 27 in classifica.

Meglio il Trapani nella prima frazione, con la squadra granata che si affaccia in area avversaria già al 4’ con Evacuo, la cui conclusione è respinta da Ioime. I padroni di casa provano a reagire con Genchi, anticipato in due occasioni da Pagliarulo e Taugourdeau, poi il Trapani si rende ancora pericoloso a metà della prima frazione con Corapi, ma Ioime dice ancora di no ai siciliani. Il portiere rossoblu è ancora decisivo alla mezz’ora nell’opporsi sulla conclusione di Evacuo. Al 43’, proteste dei lucani per un presunto contatto in area tra Pagliarulo e Genchi, ma il direttore di gara non ravvisa nulla e dice di continuare. Le due squadre vanno così all’intervallo a reti bianche.

Si ritorna in campo con gli stessi 22 interpreti, ma la gara stenta comunque a decollare anche se i padroni di casa sembrano decisamente meno timidi della prima frazione di gioco. E così i rossoblu si rendono pericolosi con Emerson e con Guaita, ma in entrambe le occasioni i tentativi dei lucani non impensieriscono Dini. Comincia così la girandola delle sostituzioni e Raffaele la indovina al 68’, quando inserisce Salvemini per uno spento Genchi: quattro minuti dopo, l’attaccante sfrutta al meglio un buco difensivo su cross dalla destra e da posizione favorevole mette in rete. Il Trapani si riversa così in attacco alla ricerca del pari, ma lo fa in maniera confusa. Serve un calcio di punizione, battuto magistralmente da Corapi dai 25 metri, per trovare il gol del pari (Ioime non perfetto nell’occasione). Nel finale tre occasioni per il Potenza con Matino, Salvemini e Piccinni, ma Pagliarulo e Dini si oppongono.

Il tabellino

Potenza (4-3-3): Ioime; Sales (65' Coccia), Di Somma, Emerson, Giron; Piccinni, Matera (65' Coppola), Dettori (85' Matino); Strambelli, Genchi (68' Salvemini), Guaita (85' Pepe). A disp.: Mazzoleni, Breza, Panico, Caiazza, Leveque, Esposito Paudice. All. Raffaele.

Trapani (4-3-3): Dini; Garufo (81' Scrugli), Taugourdeau, Pagliarulo, Silva (55' Costa Ferreira); Corapi, Toscano, Aloi; Tulli, Evacuo, Golfo (67' Nzola). A disp.: Ingrassia, Kucich, Scognamillo, Mulé, D'Angelo, Dambros. All. Italiano.

Arbitro: Cipriani di Empoli (Laudato-Bruni).

Marcatori: 73' Salvemini, 81' Corapi

Note: Silva, Taugourdeau (T), Sales, Genchi, Dettori, Salvemini (P)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×