Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Trapani torna al successo contro Napoli
Fortitudo Agrigento sconfitta in casa dal Casale

I granata ritrovano la vittoria dopo cinque sconfitte di fila, battendo Napoli per 86-74 e restando in zona play off. Gli agrigentini, costretti a cedere allo strapotere della capolista, restano a due punti dagli spareggi promozione

Luca Di Noto

Si sono giocate ieri le gare che hanno visto impegnate le squadre siciliane di serie A2 di basket:

Fortitudo Agrigento-Novipiù Casale Monferrato 64-75 La squadra di coach Ciani cade in casa contro la capolista. I siciliani restano distanti due punti dalla zona play off e hanno quattro lunghezze di vantaggio sui play out, mentre gli avversari mantengono la vetta della classifica. I biancazzurri partono bene con una tripla di Cannon, poi Martinoni lancia la riscossa piemontese. Il canestro diventa stregato per la Fortitudo e gli ospiti volano prima sul +6 e poi arrivano alla prima sirena sul 17-25. Nella seconda frazione, i siciliani si portano a -4, Casale riesce a gestire il vantaggio anche se Guariglia prova a scaldare il pubblico, ma si va al riposo sul 38-42. Il terzo parziale vede la reazione agrigentina, con Casale che però risponde colpo su colpo aggredendo i portatori di palla. Per i fortitudini a segno Evangelisti e Cannon, ma alla terza sirena il tabellone recita 57-62. L’ultimo quarto vede la squadra piemontese stringere le maglie difensive e far valere la sua superiorità in questa fase, tanto che i siciliani mettono a segno soltanto sette punti contro i tredici degli avversari. La Fortitudo si arrende e la gara si chiude sul 64-75.

Pallacanestro Trapani-Cuore Basket Napoli 86-74 Dopo cinque sconfitte consecutive, i granata tornano a sorridere imponendosi sulla squadra campana in una partita rimasta in equilibrio fino alla metà dell’ultima frazione. Nel primo quarto botta e risposta tra le due squadre, sugli scudi soprattutto Turner, Caruso, Ganeto e Viglianisi, così si arriva alla prima sirena in parità a quota 14. Maggio e Turner trovano tre triple che portano i partenopei in vantaggio. I granata però sono bravi a non mollare e a non disunirsi e rispondono con Viglianisi, Perry, Renzi e la tripla di Ganeto, cosa che vale il 35-36 all’intervallo lungo. Si prosegue sul filo dell’equilibrio anche nella terza frazione, Napoli chiama e Trapani risponde, il botta e risposta è fra Vangelov e Renzi. A segno va anche Jefferson, con Renzi che impatta a quota 51. Jefferson porta i siciliani in vantaggio, situazione che si mantiene fino alla terza sirena sul 59-58. L’ultimo quarto vede un break napoletano di 0-5 che aiuta i granata a sbloccarsi e a dare la spallata decisiva al match. L’arbitro fischia un antisportivo a Turner, Mollura realizza i liberi e Trapani comincia ad allungare con i punti di Renzi. È infine Jefferson che, con due triple, chiude i giochi sull’86-74.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×