Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Champions League: Orlandina ko a testa alta
Siciliani tentano rimonta finale, Gaziantep vince 82-77

Buona prova della squadra siciliana al debutto in Champions League. A Gaziantep i paladini sono subito costretti a inseguire, fino ad arrivare al -12 del terzo quarto. Nell'ultima frazione gli uomini di Di Carlo provano la rimonta, arrivando a sfiorarla grazie a un grande Kulboka ma Balazic spegne i sogni con una tripla

Giorgio Tosto

Foto di: Profilo Facebook Gaziantep Basketbol

Foto di: Profilo Facebook Gaziantep Basketbol

Il cammino europeo dell'Orlandina inizia con una sconfitta, seppur di misura: il quintetto di coach Gennaro Di Carlo esce infatti sconfitto dalla Karatas Sahinbey Sport Hall di Gaziantep con il punteggio di 82-77, al termine di una gara in cui i siciliani si sono subito trovati a inseguire gli avversari, riuscendo però a non farli scappare e provando il sorpasso all'ultima curva. La terza sconfitta consecutiva per Capo d'Orlando tra campionato e coppa, però, non deve lasciare l'amaro in bocca: «Abbiamo fatto una buona partita - dichiara Di Carlo al termine della partita - soprattutto perché venivamo da due pesanti sconfitte in campionato e non era facile questo esordio in trasferta nella Basketball Champions League. Siamo una squadra giovane, stasera ho visto una buona reazione: abbiamo capito la strada che dobbiamo percorrere, dobbiamo rimanere concentrati e migliorare la qualità del nostro gioco».

Il film dell'incontro: buono l'approccio dell'Orlandina che si porta subito sul 4-0 grazie a Inglis ed Edwards. I turchi però salgono rapidamente in cattedra, grazie a un 9-0 a stelle e strisce che vede come protagonisti Armand, Lyons e Williams. Gli avversari dei siciliani sono molto precisi da 3, ma l'Orlandina non molla il colpo nonostante percentuali di tiro non eccelse: per i padroni di casa è lo sloveno Balazic a fare la differenza, con due triple che permettono a Gaziantep di arrivare alla sirena sul 18-16. Nel secondo quarto il bombardamento turco non smette: il solito Balazic fa male da tre punti, seguito a breve distanza da Ogut. Capo prova a resistere, ma la distanza tra le due squadre si allunga fino a raggiungere la doppia cifra grazie alla bomba da tre punti di Lyons: si arriva al riposo lungo sul 40-32, con Inglis ed Edwards che provano a riportare l'Orlandina in linea di galleggiamento.

Il terzo tempo è un costante tentativo di allungo da parte di Gaziantep, con il quintetto siciliano che riesce comunque a rimanere in partita. Cinko conferma la serata favorevole dei compagni di squadra realizzando subito una tripla pesante, imitato poco dopo da Lyons che porta i turchi a +11. Le repliche di Capo d'Orlando sono affidate ad Atsur e Delas prima e al solito Edwards: la bomba dell'americano riporta sotto l'Orlandina, ma il -5 non dura molto: ci pensa ancora Lyons a far scappare avanti i padroni di casa. Il punteggio all'ultimo intervallo è di 66-54. Nel corso dell'ultimo quarto si assiste al tentativo di recupero dell'Orlandina: Vojciechowski e Ihring suonano la carica, riportando ancora i siciliani a -5: è il solito Balazic a dare un po' di respiro ai turchi, ma stavolta la squadra di Di Carlo non molla la presa. Kulboka (ottima partita per il lituano, autore di 12 punti e 13 rimbalzi) piazza i punti del -2, costringendo il Gaziantep al time-out: il possesso di svantaggio sfuma grazie al solito Jure Balazic che riesce a piazzare la tripla della sicurezza.

Sul -6 tramontano le residue speranze di Capo di rientrare in partita: i turchi ringraziano le significative prestazioni di Lyons e Balazic, con quest'ultimo top scorer con 23 punti messi a referto e decisivo anche grazie alle ottime percentuali da dietro l'arco dei sette metri e 25. L'Orlandina, però, trae buone indicazioni da questa prima trasferta europea in Champions League: ai tirrenici non è mancato il coraggio e soprattutto la capacità di rimanere sempre in partita, elemento che ha consentito a Kulboka e compagni di giocarsi l'incontro fino alle battute finali. Dettagli importanti che consentiranno a coach Di Carlo di preparare al meglio l'incontro di campionato contro l'Armani Milano e, successivamente, la trasferta europea di Chalon. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×