Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Garanzia Giovani, la Regione ci ripensa
Scadenza anticipata a giovedì 8 ottobre

È la terza data nel giro di una settimana. Il dipartimento del Lavoro ha prima fissato la fine del programma il 5 ottobre, poi ha prorogato di dieci giorni e oggi ha stabilito il nuovo limite. «In considerazione dell'elevatissima richiesta di tirocini e del conseguente esaurimento delle risorse disponibili»

Redazione

Non c'è pace per i tirocinanti e gli aspiranti stagisti del programma Garanzia Giovani. Dopo aver annunciato una prima scadenza il 5 ottobre, poi prorogata al 15 dello stesso mese, adesso il dipartimento del Lavoro fa marcia indietro e fissa una nuova data, la terza nel giro di una settimana: l'8 ottobre. 

A comunicarlo è una nota a firma della dirigente generale Anna Rosa Corsello. «In considerazione dell'elevatissima richiesta di attivazione dei tirocini pervenute nelle ultime ore e del conseguente esaurimento delle risorse disponibili, il termine di scadenza dell'avviso fissata per il 15 ottobre, viene anticipata a giorno 8 ottobre del 2015».

Eppure, appena tre giorni fa, lo stesso ufficio aveva concesso una proroga fino al 15, rassicurando anche chi ha già aderito al programma finanziato dal l'Unione europea sui pagamenti che in questi giorni l'Inps sta effettuando. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×