Chiudi ✖
15

Basket, Trapani torna al successo contro Napoli
Fortitudo Agrigento sconfitta in casa dal Casale

Luca Di Noto

Sport – I granata ritrovano la vittoria dopo cinque sconfitte di fila, battendo Napoli per 86-74 e restando in zona play off. Gli agrigentini, costretti a cedere allo strapotere della capolista, restano a due punti dagli spareggi promozione

Si sono giocate ieri le gare che hanno visto impegnate le squadre siciliane di serie A2 di basket:

Fortitudo Agrigento-Novipiù Casale Monferrato 64-75 La squadra di coach Ciani cade in casa contro la capolista. I siciliani restano distanti due punti dalla zona play off e hanno quattro lunghezze di vantaggio sui play out, mentre gli avversari mantengono la vetta della classifica. I biancazzurri partono bene con una tripla di Cannon, poi Martinoni lancia la riscossa piemontese. Il canestro diventa stregato per la Fortitudo e gli ospiti volano prima sul +6 e poi arrivano alla prima sirena sul 17-25. Nella seconda frazione, i siciliani si portano a -4, Casale riesce a gestire il vantaggio anche se Guariglia prova a scaldare il pubblico, ma si va al riposo sul 38-42. Il terzo parziale vede la reazione agrigentina, con Casale che però risponde colpo su colpo aggredendo i portatori di palla. Per i fortitudini a segno Evangelisti e Cannon, ma alla terza sirena il tabellone recita 57-62. L’ultimo quarto vede la squadra piemontese stringere le maglie difensive e far valere la sua superiorità in questa fase, tanto che i siciliani mettono a segno soltanto sette punti contro i tredici degli avversari. La Fortitudo si arrende e la gara si chiude sul 64-75.

Pallacanestro Trapani-Cuore Basket Napoli 86-74 Dopo cinque sconfitte consecutive, i granata tornano a sorridere imponendosi sulla squadra campana in una partita rimasta in equilibrio fino alla metà dell’ultima frazione. Nel primo quarto botta e risposta tra le due squadre, sugli scudi soprattutto Turner, Caruso, Ganeto e Viglianisi, così si arriva alla prima sirena in parità a quota 14. Maggio e Turner trovano tre triple che portano i partenopei in vantaggio. I granata però sono bravi a non mollare e a non disunirsi e rispondono con Viglianisi, Perry, Renzi e la tripla di Ganeto, cosa che vale il 35-36 all’intervallo lungo. Si prosegue sul filo dell’equilibrio anche nella terza frazione, Napoli chiama e Trapani risponde, il botta e risposta è fra Vangelov e Renzi. A segno va anche Jefferson, con Renzi che impatta a quota 51. Jefferson porta i siciliani in vantaggio, situazione che si mantiene fino alla terza sirena sul 59-58. L’ultimo quarto vede un break napoletano di 0-5 che aiuta i granata a sbloccarsi e a dare la spallata decisiva al match. L’arbitro fischia un antisportivo a Turner, Mollura realizza i liberi e Trapani comincia ad allungare con i punti di Renzi. È infine Jefferson che, con due triple, chiude i giochi sull’86-74.