Chiudi ✖
15

Virtus Eirene Ragusa, Davide Passalacqua presidente
Prende il posto del fratello dimissionario Gianstefano

Luca Di Noto

Sport – Cambio al vertice della società biancoverde. Dopo l’inattesa sconfitta all’esordio con Torino, l’ormai ex numero uno ha lasciato la presidenza: «Vado via perché ritengo che ci siano cicli di vita e adesso voglio fare altro»

La Virtus Eirene Ragusa ha un nuovo presidente: si tratta di Davide Passalacqua che ha preso il posto del fratello Gianstefano, dimessosi tre giorni fa, poche ore dopo l’inattesa e bruciante sconfitta nell’opening day contro Torino. Continua dunque il connubio tra la squadra biancoverde e la famiglia di imprenditori ragusani, che va avanti ormai da tanti anni. Il nuovo patron del club biancoverde, 37 anni, sarà presentato domani in conferenza stampa alle ore 12,00 presso il PalaMinardi, mentre l’ormai ex presidente ha affidato a poche parole il suo commiato: «Era il 27 maggio 2009, quando ho accettato ufficialmente l’incarico di diventare presidente di questa società, l’1 ottobre 2017 per me è stato l’ultimo atto. Lascio la presidenza perché ritengo che ci siano dei cicli di vita, per me il basket è passione, mi sono speso e prodigato tanto, ma adesso voglio fare altro. Ci sarà un successore che si presenterà ufficialmente tra qualche giorno e che dirà quale sarà il futuro di questa società». E il successore è stato designato proprio quest’oggi, sarà il fratello Davide a occuparsi della squadra e delle sue sorti.

Nel futuro di Gianstefano Passalacqua, però, la pallacanestro continuerà a rivestire un ruolo fondamentale: «Seguirò il basket in carrozzina perché è qualcosa che voglio portare avanti in prima persona e sarò assolutamente presente e a disposizione di tutti i componenti di questa società; il nuovo presidente adesso avrà tutto questo campionato per capire dove intervenire per il futuro». Gianstefano Passalacqua lascia dunque dopo otto anni di presidenza e un opening day appena organizzato dalla società: «Abbiamo organizzato un opening day fantastico – ammette l’ex presidente delle aquile biancoverdi –, per il quale abbiamo avuto il plauso unanime da parte di tutti, e so che lascio una società che crescerà ancora e che vincerà qualcosa a livello nazionale. Quando lo farà, magari ricordatevi da chi è partito tutto questo. Cosa c’è nel mio futuro? C’è sicuramente il rilancio della Scuola dello Sport che è una struttura che dobbiamo salvaguardare a tutti i costi».

Per quanto riguarda proprio l’opening day, la società iblea ha anche incassato i complimenti del sindaco di Ragusa, Federico Piccitto: «È stata una manifestazione fantastica – ha spiegato il primo cittadino del comune ibleo – la cosa importante, per quanto ci riguarda, era non avere problemi dal punto di vista logistico ed offrire un ambiente sereno per le squadre che arrivavano e credo che tutto sia riuscito per il meglio, per la serietà di noi ragusani e per il grande lavoro della società che si sta facendo strada e si sta facendo valere. Faccio i complimenti a Gianstefano Passalacqua e a tutto il suo staff». Intanto per quanto riguarda la squadra, è arrivata ad aggregarsi alla squadra anche la lunga americana Dearica Hamby che si è così presentata: «Non vedo l’ora di iniziare – ha detto la nuova atleta biancoverde – conosco già alcune delle mie compagne, come Astou Ndour e so che tutte insieme possiamo fare bene. Intanto sono già molto contenta dell’accoglienza ricevuta».