Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Coppa Italia, il Troina si spegne sul più bello
Sconfitta in finale dagli umbri del Villabiagio

I siciliani vanno sotto 3-0 nel primo tempo, ma rischiano una clamorosa rimonta nella ripresa grazie alla doppietta di Melillo. Il trofeo va agli avversari, ma i rossoblu ottengono ugualmente la promozione in serie D

Luca Di Noto

Finisce male l’avventura del Troina in Coppa Italia Dilettanti. La squadra ennese viene stesa dal Villabiagio per 3-2 dopo che gli umbri erano andati avanti di tre reti addirittura dopo venti minuti. La squadra allenata da Cocciari può così alzare il trofeo, ma entrambi i club possono comunque festeggiare l’approdo in serie D per la prossima stagione.

Neppure il tempo di iniziare e gli umbri si portano già in vantaggio con un tiro-cross di Vergaini che beffa Lizzoni entrando in rete. I siciliani sembrano smarriti, così il Villabiagio ne approfitta per trovare il raddoppio al 4’, con Tomassini che approfitta di un assist di Agostini per mettere dentro. I siciliani provano a reagire con Souaré, ma al 19’, la squadra umbra trova il tris ancora con Tomassini, che di prima sorprende Lizzoni. Gli ennesi protestano al 27’ per un contrasto che porta alla caduta di Souaré in area, ma l’arbitro lascia correre. Lo stesso Souaré viene messo ancora giù in area da Vergaini e Ciurnelli, ma anche stavolta l’arbitro non concede il rigore e anzi ammonisce l’esterno troinese. Poco prima dell’intervallo, Melillo, entrato da poco al posto di Fricano, va vicino alla rete, ma la palla si stampa sul palo. Si arriva così al riposo sul 3-0.

La ripresa inizia senza cambi da una parte e dall’altra, con gli umbri che si rendono pericolosi con Porricelli, ma la sfera termina alta. I siciliani, dal canto loro, possono provarci solo dalla distanza, al 61’ Orlando tenta la botta, ma questa viene smorzata da Romeo e bloccata da Kikrri. Al 66’, il Troina accorcia le distanze con Melillo che riceve palla e calcia di prima intenzione da 30 metri sorprendendo il portiere avversario che calcola male il rimbalzo. Due minuti dopo, l’argentino Melillo va ancora in gol con una staffilata dal limite che finisce in rete. I siciliani vanno addirittura vicinissimi al pari all’83’, quando Adeyemo raccoglie una ribattuta della difesa e calcia, ma il pallone termina all’esterno della rete. Gli ennesi continuano a provarci, ma sei minuti di recupero non bastano: ad alzare la coppa sono gli avversari.

VILLABIAGIO (4-3-1-2): Kikrri; Nofri, Cenerini, Ciurnelli, Vergaini; Agostini (67’ Pettinelli), Goretti, Trequattrini; Tomassini; Gramaccia, Porricelli.A disp.: Righi, Bulla, Biviglia, Belli, Cardarelli, Sisani.All.Cocciari.

TROINA (3-4-2-1): Lizzoni; Del Col, Marletta, Orlando; Souarè, Tuninetti, De Souza, Fricano (35’ Melillo); Ott Vale (64’ Fernandez), Adeyemo; Romeo (83’ Bello).A disp.: Messina, Marullo, Urso Calè, Giamblanco. All. Pagana.

ARBITRO: De Angeli di Milano (Salvalaglio-Vitali).

MARCATORI: 1’ Vergaini, 4’ e 19’ Tomassini, 66’ e 68’ Melillo.

NOTE: ammoniti Souarè, De Souza, Vergaini, Tuninetti. Espulso Ott Vale (T) dalla panchina al 70’.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×