Tre consigli per non ingrassare durante le feste natalizie

Panettoni, pandoro, torroni, lasagne, dolce, salato e poi un brindisi e poi un altro ancora.

Ma davvero durante le feste natalizie è possibile non ingrassare?

Ed è proprio in quei giorni in cui a vincere è il terrore di affrontare la bilancia.

Ecco perché, per non farvi battere dalla lancetta che sale, vi offro tre suggerimenti preziosi.

1. Muovetevi!

• Vi allenate già?

Bene. Non smettete e non è necessario intensificare l’allenamento.
L’introito calorico introdotto sarà certamente più elevato e la combinazione: calorie più alte e interrompere l’allenamento, non è l’ideale, tuttavia la regina di tutti i risultati di successo è la costanza.

• Non vi allenate?

Allora oggi è il momento di iniziare.
Siate consapevoli che chi dice: “inizio dopo le feste, inizio lunedì, a Settembre mi iscrivo in palestra”, rimanda da decenni, senza risultati.
La soluzione è iniziare oggi.
La soluzione è completare la lettura di questo articolo e contattare adesso il vostro personal trainer di fiducia.
Se non ne avete uno, chiedete alla vostra cerchia di amici, cercate su Google un professionista
della vostra città, assicuratevi che sia un chinesiologo con esperienza e tante testimonianze positive
(e reali, con un po’ di attenzione si può capire).

2. Zero fanatismo con l’alimentazione.

Durante i giorni di festa, godetevi buon cibo e compagnia.
Questo è il giusto segreto per limitare gli sbalzi della lancetta della bilancia.
Durante i giorni di festa – Natale, Santo Stefano, Capodanno, l’Epifania – godetevi la compagnia e il buon cibo presente in tavola, senza ansie e senza stress.
Rimedierete nei giorni precedenti e successivi, mangiando in modo sano ed equilibrato.

No ai sensi di colpa.

Le feste sono belle anche perché ci permettono di concederci qualche goloso vizietto.
Nessuna ansia e nessuno stress per aver sgarrato la dieta. Finireste per non vivere serenamente non solo le festività natalizie ma anche i vostri allenamenti e la vostra forma fisica.
Parola d’ordine: zero fanatismo.

3. Riconoscete il momento giusto.

Una delle principali ragioni che ci induce ad ingrassare, è l’abuso di cibo ultra calorico in tutto il periodo festivo, e non nel singolo pasto nel giorno della festa comandata.
Facciamo un pratico esempio.
Il 24 dicembre a cena, mangiate liberamente tutto ciò che la tradizione prevede nella vostra città.
Siete a casa vostra, avete cucinato per i vostri ospiti e fino a tardi mangiate e bevete in compagnia.
Fino alle 3 di notte brindate con champagne e mangiate panettone. Bene.
Il giorno dopo sapete già che a pranzo siete invitati a casa di Mamma e nemmeno l’immaginazione può prevedere le pietanze che troverete e le calorie di un solo pasto saranno a 4 zeri!
Ecco, credete sia il caso al risveglio di fare colazione con il panettone rimasto la sera precedente,
magari tempestato di Nutella? Direi di no.
Ecco, sono tutti i pasti apparentemente secondari che fanno la differenza nei chili di troppo che potreste trovare a fine festività natalizie!

Un altro esempio?
Tra Natale e Capodanno, c’è una settimana di pausa.
I colleghi in ufficio che non hanno avuto la fortuna di leggere questo articolo, ogni giorno portano torte fatte in casa, scacciate, dolci di ogni genere, per farsi del male spizzicando zuccheri ogni due ore, per una settimana fino alla vigilia di Capodanno. Ecco, NO.
Vi siete goduti straordinari pasti calorici il 24, 25 e 26 Dicembre? STOP.
Riprendete la settimana con zero eccezioni e ci sarà certamente l’opportunità di godere di altri pasti gustosi e in buona compagnia nei giorni di capodanno.
Siate voi a influenzare i tuoi colleghi e non fate la vittime.

Riepiloghiamo.
1. Muovetevi e iniziate per farlo costantemente.
2. Zero fanatismo: no ad allenamenti volutamente eccessivi e diete restrittive che ti indurranno comunque a sgarrare successivamente.
3. Riconoscete il momento giusto per godervi il buon cibo in compagnia, e “tornate in voi” nei pasti in cui dobbiamo ricordarci che, il buon cibo in compagnia è un momento sociale straordinario, ma dobbiamo principalmente mangiare per nutrirci.

Buone feste!


Dalla stessa categoria

Lascia un commento