Messaggi backwords e bifronti nelle canzoni

Nella musica esistono essenzialmente due tipi di messaggi. 

Messaggi backwords: sono semplicemente frasi registrate al contrario, che ad un primo ascolto risultano incomprensibili, ma se fatte girare al contrario assumono un significato ben preciso. 

Messaggi bifronti: in questo caso la parte della canzone ha un significato se ascoltata normalmente, ma ne assume un altro se ascoltata al contrario.

Alcuni esempi di messaggi backwords:

• Queen – One Vision
L’inizio del brano è caratterizzato da rumori e suoni indecifrabili che ovviamente se ascoltate al contrario rivelano il testo «My sweet satan i’ve seen sabbath» che tradotto vuol dire «mio dolce satana io ho visto il sabba». 

• Le Vibrazioni – Le Strade del tempo
Le Strade del tempo del gruppo italiano Le Vibrazioni: in una parte del brano si sentono parole apparentemente senza significato che ascoltate al contrario si rivelano «Le strade del tempo ci hanno portato fin qui, al collasso totale di questa malata società e solo coloro dall’animo lucente saranno in grado di sopravvivere in questa buia epoca per dar vita ad una nuova coscienza umana».

Alcuni esempi di messaggi bifronti:

• Zucchero – Miserere
alla fine della canzone troviamo la frase «A volte la migliore musica è il silenzio, diciamo». Ascoltiamo il nastro al contrario ed è una sorpresa: «ascisc eroina e droga» 

• Led Zeppelin – Starway to Heaven
Starway to Heaven dei Led Zeppelin definita da tanti come la canzone più bella di sempre. Analizziamo la frase «Yes, there are two paths you can go by But in the long run There’s still time to change the road you’re on..” Ascoltandola al contrario si sente “Oh here’s to my sweet Satan. The one whose little path would make me sad, whose power is Satan. He’ll give those with him 666, there was a little toolshed where he made us suffer, sad Satan” Che tradotto sarebbe “ecco il mio dolce satana, la cui piccola via non mi renderà triste e della quale il potere è satana. Egli ti salverà dandoti il 6 6 6»

• Madonna – Like A Prayer
Like A Prayer della regina della musica pop Madonna: l’intro iniziale recita «Life is a mistery» che significa «Come una preghiera». Al contrario si ascolta «Oh, hear our saviour Satan’» e cioè «Oh, ascolta il nostro salvatore Satana»

• Michael Jackson – Beat It
In una parte del brano se si ascolta il nastro al contrario possiamo chiaramente udire «I do believe it was Satan whose in me» che tradotto significa «Credo fermamente che Satana sia in me». 

Ma a cosa servono i messaggi subliminali?
Vale la pena chiedersi perché un artista inserisca un messaggio subliminale in un suo pezzo a che pro?

Per rispondere al primo quesito dovremmo prima capire la natura di tale messaggio: l’artista in questione è libero da vincoli o è a tutti gli effetti al servizio del potere?

Una delle ipotesi è che il messaggio subliminale in un disco rock non sia altro che un mezzo per incuriosire, scandalizzare e pubblicizzare.

Tanti artisti hanno infatti fatto parlare di sé per questo motivo, quindi potrebbe essere un’ ottima forma pubblicità! In questo modo ci sentiremmo tutti più sollevati: l’artista ha inserito il messaggio solo per divertimento, pubblicità o provocazione
Ci basta come risposta? Direi che c’è un’ altra cosa da tenere in considerazione: che la musica è la più potente arma propagandistica.

Quindi i potenti come potrebbero trascurarla? La musica entra nelle case di qualsiasi persona, attira e plasma milioni di giovani quindi perché non sfruttarla a dovere?
A questo punto siamo arrivati alla domanda cruciale perché inneggiare al sesso, alla droga e a satana? I messaggi nascosti, sono armi pronte a plagiare le nostre menti, o semplici strategie di marketing? 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento