La Sicilia che verrà, ospite Fabrizio Sigona: «La nostra è una città accogliente e multiculturale»

I progetti per l’accoglienza dei migranti, i problemi legati alle politiche dell’abitare, le esperienze positive di inclusione sociale a Catania. Sono questi alcuni degli aspetti affrontati ieri sera con Fabrizio Sigona, presidente del consorzio di cooperative il Nodo, ospite del programma “La Sicilia che verrà” in onda su Sestarete tv canale 81 alle ore 21.15. Insieme a Sigona si è discusso dei percorsi che vengono avviati fino all’autonomia del migrante sul territorio italiano, dell’impiego nei contesti lavorativi nostrani e della necessità di garantire l’accoglienza per chi arriva in Italia. Alla base non solo la crescita culturale ma anche il mantenimento dello stesso sistema Paese che, dall’altra parte, è chiamato a fare i conti con la denatalità e lo spopolamento. «Catania si conferma – ha dichiarato Sigona – una città multiculturale, accogliente perché all’interno sono presenti diversi progetti». – Per rivedere la puntata clicca qui


Dalla stessa categoria

Lascia un commento