Siracusa, sequestrati ordigno e armi clandestine Bomba si trovava nel terrazzo di un condominio

Gli attentati dinamitardi dei giorni scorsi hanno creato una certa
preoccupazione sull’opinione pubblica siracusana. Le indagini della polizia giudiziaria, sebbene non abbiano consentito di appurare se si tratti di un unico disegno criminoso o di più episodi a sé stanti, hanno portato al sequestro di un pericoloso ordigno esplosivo, all’arresto di un uomo per detenzione di arma clandestina e la denuncia di due giovani
per spaccio di droga

L’ordigno di origine artigianale, dal peso di 400 grammi, è stato trovato e sequestrato nel terrazzo di un condominio in viale dei Comuni. Nello stesso stabile, inoltre, gli agenti hanno arrestato un uomo di 58 anni perché trovato in possesso di una pistola lanciarazzi calibro 22, priva di matricola. 

Sempre in viale dei Comuni, gli uomini dell’ufficio
investigativo della Questura hanno denunciato due giovani, rispettivamente di 21 e di
23 anni
, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare, nel pomeriggio di ieri, i due sono stati visti entrare in un portone per prelevare qualcosa da una cassetta delle lettere.
Gli agenti hanno trovato cinque dosi di
hashish
e altrettante di cocaina e, addosso ai giovani, 305 euro in contanti.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento