Festività, in Sicilia si compra di più rispetto al 2022. E cresce anche la fiducia nell’artigianato locale

Più fiducia nei consumi e meno inflazione. Questo il bilancio delle festività natalizie per i siciliani e, in generale, anche per la nostra nazione. Lo conferma a MeridioNews il segretario di Confartigianato Siracusa Vincenzo Caschetto secondo il quale «quest’anno c’è un leggero miglioramento». A godere dell’andamento positivo è soprattutto il settore dell’agroalimentare che comprende figure come la pasticceria di fiducia, la realizzazione di oggetti natalizi e la vendita di prodotti agricoli. «Anche il mestiere dell’orafo torna a essere valorizzato – fa notare Caschetto. – Molti lo hanno scelto per fare confezionare oggetti preziosi». La spesa delle famiglie in Sicilia supera un miliardo di euro (1,9 per l’esattezza) solo per il mese di dicembre, di cui due terzi (1,3 miliardi) sono destinati alle spese alimentari, mentre la restante parte rientra nella categoria dei regali.

Nell’ultimo report di Confartigianato Sicilia la spesa delle famiglie a dicembre ammonta a 466 milioni di euro a Palermo, a 421 milioni di euro a Catania, a 256 milioni di euro a Messina, a 170 milioni di euro a Trapani, a 163 milioni di euro ad Agrigento, a 154 milioni di euro a Siracusa, a 122 milioni di euro a Ragusa, a 98 milioni di euro a Caltanissetta e a 64 milioni di euro a Enna. Entrando nel merito dell’artigianato, la Sicilia si posiziona quarta a livello nazionale: spicca Palermo, considerata tra le dieci province italiane dove c’è un’elevata domanda di artigianato per le festività. Una crescita positiva che viene rilevata a livello nazionale anche dall’Istat. L’Istituto evidenzia un clima di fiducia in aumento sia da parte dei consumatori (da 103,6 a 106,7) che da parte delle imprese (da 103,5 a 107,2) rispetto ai quattro mesi precedenti. La maggiore richiesta si concentra nel settore dei servizi, seguito da quello delle costruzioni e del commercio al dettaglio.

Nota negativa, invece, per la manifattura dove si assiste a un peggioramento dell’indice da 96,6 a 95,4. Proprio su quest’ultimo aspetto si concentra anche l’attenzione di Caschetto che spiega che «il peggioramento è dettato dall’influenza delle norme nazionali, come nel caso del Super bonus 110 che, una volta terminato, condizionerà il mercato dell’edilizia». In un mercato dove prevale l’innovazione, l’artigianato non resta indietro: Confartigianato – che conta una media di nove realtà per provincia siciliana – ha lanciato diverse iniziative di sensibilizzazione che sono partite dai social e si sono concretizzate anche in vere e proprie collaborazioni. «Da tempo collaboriamo con il programma televisivo della Rai Linea verde – spiega il segretario provinciale – a cui segnaliamo le imprese che meritano particolare attenzione». Alla lista si aggiunge anche Candido sogno siciliano: un progetto che vede l’inserimento di 30 imprese siciliane di eccellenza in un sito pubblicizzato sui vari canali media. La missione continuerà anche nel 2024 dove è previsto il lancio di spot radiofonici che sensibilizzano il consumatore a comprare dagli artigiani. «Comprare dall’artigiano significa qualità eccellente rispetto alla media. – prosegue Caschetto – I vantaggi risiedono nel fatto che un artigiano usa prodotti a chilometro zero, aiutiamo la filiera dei produttori locali con materie prime del nostro territorio e, più in generale, anche l’economia locale».

Tuttavia, restano dei nodi da sciogliere: nelle aziende scarseggiano le figure specializzate. «Si fa fatica a trovare giovani che vogliano impegnarsi in lavori manuali e non solo intellettuali – aggiunge Caschetto – Qualche risultato lo stiamo avendo. Grazie al bando Fare impresa Sicilia e agli incentivi previsti da esso, qualche giovane sta portando avanti delle imprese innovative. Ma ancora è troppo poco, non basta». Il mercato siciliano, in ogni caso, sta puntando sull’espansione dell’artigianato oltre i confini regionali incontrando imprenditori dei paesi del golfo. Un’area vicina e dove c’è una buona disponibilità economica. «Un’importante novità – conclude il segretario Confartigianato Siracusa – è rappresentata dalla creazione del palazzo degli artigiani a Dubai. Qui a turno si esporranno le nostre eccellenze, non solo siciliane, ma anche italiane. L’internazionalizzazione è lo sbocco per tanti, soprattutto per i giovani imprenditori».


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Più fiducia nei consumi e meno inflazione. Questo il bilancio delle festività natalizie per i siciliani e, in generale, anche per la nostra nazione. Lo conferma a MeridioNews il segretario di Confartigianato Siracusa Vincenzo Caschetto secondo il quale «quest’anno c’è un leggero miglioramento». A godere dell’andamento positivo è soprattutto il settore dell’agroalimentare che comprende figure […]

Più fiducia nei consumi e meno inflazione. Questo il bilancio delle festività natalizie per i siciliani e, in generale, anche per la nostra nazione. Lo conferma a MeridioNews il segretario di Confartigianato Siracusa Vincenzo Caschetto secondo il quale «quest’anno c’è un leggero miglioramento». A godere dell’andamento positivo è soprattutto il settore dell’agroalimentare che comprende figure […]

Più fiducia nei consumi e meno inflazione. Questo il bilancio delle festività natalizie per i siciliani e, in generale, anche per la nostra nazione. Lo conferma a MeridioNews il segretario di Confartigianato Siracusa Vincenzo Caschetto secondo il quale «quest’anno c’è un leggero miglioramento». A godere dell’andamento positivo è soprattutto il settore dell’agroalimentare che comprende figure […]

Più fiducia nei consumi e meno inflazione. Questo il bilancio delle festività natalizie per i siciliani e, in generale, anche per la nostra nazione. Lo conferma a MeridioNews il segretario di Confartigianato Siracusa Vincenzo Caschetto secondo il quale «quest’anno c’è un leggero miglioramento». A godere dell’andamento positivo è soprattutto il settore dell’agroalimentare che comprende figure […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]